Roma campione d'Italia 2000/01

     

A DISTANZA DI 18 ANNI
LA ROMA TORNA CAMPIONE D'ITALIA

Presidente Roma 2000/01

Franco Sensi
Franco Sensi, presidente dell'A.S.Roma

Allenatore Roma 2000/01

Fabio Capello

Allenatore in seconda: Italo Galbiati

Campo di gioco

Stadio Olimpico

Rosa della Roma 2000/01
La rosa della Roma Campione d'Italia 2000/01

La rosa della Roma 2000/01 (in corsivo i nuovi arrivi) - Portieri: 1 Francesco Antonioli, 12 Marco Amelia, 22 Cristiano Lupatelli, 33 Carlo Zotti - Difensori: 2 Cafu, 3 Antonio Carlos Zago, 6 Aldair, 15 Jonathan Zebina, 19 Walter Adrian Samuel, 23 Alessandro Rinaldi, 28 Amedeo Mangone, 32 Vincent Candela - Centrocampisti: 16 Cristiano Zanetti, 5 Marcos Assuncao, 7 Eusebio Di Francesco, 8 Hidetoshi Nakata, 11 Emerson, 16 Gaetano D'Agostino, 17 Damiano Tommasi (vc), 25 Gianni Guigou - Attaccanti: 9 Vincenzo Montella, 10 Francesco Totti (c), 18 Gabriel Omar Batistuta, 21 Abel Eduardo Balbo, 24 Marco Delvecchio

Posizione in campionato Roma 2000/01

Primo posto

Piazzamenti nelle Coppe 2000/01

Ottavi di finale Coppa UEFA
Ottavi di finale Coppa Italia

Maggiori presenze Roma 2000/01
D. Tommasi D. Tommasi (34 gare)
Marcatori Roma 2000/01
G. Batistuta (20 gol)

V. Montella, F. Totti (13 gol), V. Candela, M. Delvecchio, Emerson, D. Tommasi (3 gol), M. Assuncao, H. Nakata (2 gol), Cafu, W. Samuel (1gol)

Totti esulta per il gol che vale lo scudetto

17 giugno 2001, l'esultanza di Francesco Totti dopo il gol che sblocca il risultato in Roma-Parma, ultima partita del campionato 2000/01, da vincere per aggiudicarsi il tricolore. La gioia del capitano dopo questa rete à una delle immagini più celebri del terzo scudetto giallorosso.

La rosa della Roma campione d'Italia 2000/01

La rosa della Roma 2000/01 che si aggiudica il campionato italiano con 75 punti, frutto di 22 vittorie, 9 pareggi e 3 sconfitte. La formazione tipo della Roma vincitrice del suo terzo scudetto: Antonioli, Cafu, Zago, Samuel, Zebina (Aldair), Candela, Tommasi, Zanetti (Emerson), Batistuta (Montella), Totti, Delvecchio

La campagna acquisti della Roma 2000/01

Samuel ed il presidente SensiIl presidente della Roma Franco Sensi decide di fare le cose in grande per regalare alla Roma lo scudetto che manca da 18 anni. Già in primavera conclude le pratiche per gli acquisti di Samuel ed Emerson, talenti sudamericani destinati ad avere un ruolo fondamentale nello scacchiere del tecnico friulano Fabio Capello. Ad inizio estate poi arrivano Zabina, Guigou ed il colpo del mercato Gabriel Omar Batistuta, prelevato dalla Fiorentina per 70 miliardi di lire. Torna alla Roma anche Abel Balbo.

A lasciare la Capitale nell'anno del terzo scudetto, tra prestiti e cessioni definitive: Campagnolo, Petruzzi, Alenitchev, Blasi, De Vezze, Tomic, Fabio Junior, Bartelt, Lanzaro, Ednilson e Poggi.

Arriva il Re Leone

Batistuta ed il presidente Sensi Batistuta presentato allo Stadio Olimpico

Il 6 Giugno del 2000 lo Stadio Olimpico apre i cancelli della Curva Sud a tifosi 13.000 romanisti, pronti ad acclamare Gabriel Omar Batistuta, ormai ufficialmente il nuovo attaccante della Roma. L'acquisto dell'argentino si rivelerà decisivo per la conquista dello scudetto.

Campionato 2000/01

Campionato 2000/01, girone d'andata

Prima giornata
Domenica 01/10/2000, ore 15:00

Roma-Bologna 2-0
45' Totti, 62' Castellini (a)

Totti segna il primo gol romanista del campionato 2000/01

La Roma parte con il piede giusto e conquista i primi tre punti del campionato grazie ad un gol di testa del suo capitano e ad un autogol.

Seconda giornata
Domenica 15/10/2000, ore 20:30

Campionato 2000/01, i tifosi della Roma a Lecce

Lecce-Roma 0-4
42', 82' Batistuta, 48' Tommasi, 90' Totti (r)

Prima trasferta della Roma contro la squadra salentina, annichilita nella ripresa sotto i colpi dall'undici di Fabio Capello.

Terza giornata
Domenica 22/10/2000, ore 15:00

L'abbraccio tra Totti e Delvecchio in Roma-Vicenza 3-1

Roma-Vicenza 3-1
39' Totti, 79' Montella, 83' Kallon, 85' Batistuta

Terza vittoria consecutiva per la Roma, guidata dai gol di Totti, Montella e Batistuta.

Quarta giornata
Mercoledì 01/11/2000, ore 20:30

Campionato 2000/01, i tifosi della Roma a Milano

Inter-Roma 2-0
18' Sukur, 68' Recoba

Prima sconfitta in campionato per la Roma, contro i nerazzurri dell'Inter. A fine stagione saranno soltanto tre i passi falsi della Roma, sempre in trasferta: con l'altra milanese e con la Fiorentina.

Quinta giornata
Domenica 05/11/2000, ore 20:30

Campionato 2000/01, i tifosi della Roma a Brescia

Brescia-Roma 2-4
13' Candela, 22' Bisoli, 45' Hubner (r), 60', 77', 90' Batistuta

La Roma con Mangone al centro della difesa e Nakata al posto di Totti torna alla vittoria dopo il passo falso di San Siro disputando un'ottima gara a Brescia, special modo nella ripresa quando recupera lo svantaggio grazie alla tripletta del "re leone" Batistuta. Esordio in serie A per Gaetano D'Agostino.

Sesta giornata
Domenica 12/11/2000, ore 15:00

Totti abbracciato dai compagni in Roma-Reggina

Roma-Reggina 2-1
29' Totti (r), 60' Bogdani, 70' Montella

Roma in vantaggio dagli 11 metri, poi raggiunta nella ripresa. La risolve Montella con il suo primo centro stagionale. Prima della gara omaggio a Dante, storico tifoso della Curva Sud, scomparso nei giorni precedenti.

Settima giornata
Domenica 19/11/2000, ore 15:00

Verona-Roma 1-4
4' Oddo (r), 38' Candela, 45' Totti, 58', 90' Batistuta

Roma subito sotto al Bentegodi ma già nel primo tempo rimonta e nella ripresa dilaga con la doppietta di Batistuta.

Ottava giornata
Domenica 26/11/2000 ore 20:45

Roma-Fiorentina 1-0
83' Batistuta

Sul campo bagnato per la pioggia, è Batistuta a pochi minuti dalla fine a decidere la gara contro la sua ex squadra con una staffilata da fuori aria. In campo Lupatelli e Aldair al posto di Antonioli, infortunato, e Samuel, squalificato.

Nona giornata
Domenica 03/12/2000, ore 15:00

Perugia-Roma 0-0
-

Al Renato Curi finisce a reti inviolate la gara tra gli umbri, allenati dal tecnico romanista Serse Cosmi, e la squadra capitolina. Tra i pali della Roma, a Perugia in maglia blu, ancora Cristiano Lupatelli, oggi nella sua città natale. Nel primo tempo Mangone sostituisce l'infortunato Zebina.

Decima giornata
Domenica 10/12/2000, ore 15:00

Roma-Udinese 2-1
20' Batistuta, 34' Totti, 44' Muzzi

Capello sceglie Nakata dall'inizio al posto di Delvecchio. I giallorossi la chiudono nel primo tempo con le reti di Totti e Batistuta.

Undicesima giornata
Domenica 17/12/2000, ore 20:30

Campionato 2000/01, la Curva Sud al derby d'andata

Lazio-Roma 0-1
70' Negro (a)

Vittoria conquistata in modo rocambolesco grazie ad un'autorete propiziata da un colpo di testa di Cristiano Zanetti e da un rinvio sbilenco di Nesta, che costringe il compagno Negro a metterla nella propria rete.

Dodicesima giornata
Venerdì 22/12/2000, ore 20:30

Roma-Juventus 0-0
-

Nell'ultima gara dell'anno, la sfida tra la Roma di Capello e la Juventus di Ancelotti termina a reti inviolate. I giallorossi mantengono la vetta della classifica.

Tredicesima giornata
Domenica 07/01/2001, ore 15:00

Atalanta-Roma 0-2
1' Delvecchio, 40' Tommasi

In vantaggio alla prima azione, la Roma espugna lo stadio di Bergamo e inizia l'anno con 3 punti preziosissimi. A firmare la vittoria giallorossa sotto il diluvio sono Marco Delvecchio e Damiano Tommasi.

Quattordicesima giornata
Domenica 14/01/2001, ore 15:00

Roma-Bari 1-1
69' Mazzarelli, 75' Totti (r)

Stop inaspettato dalla Roma in casa contro il Bari del giovane Antonio Cassano. I giallorossi, per la prima volta da inizio campionato senza Cafu, vanno addirittura sotto, poi pareggia Totti dal dischetto.

Quindicesima giornata
Domenica 21/01/2001, ore 20:30

Milan-Roma 3-2
3' Leonardo, 21', 44' Shevchenko, 40, 86' Totti (r)

Seconda sconfitta in campionato per la Roma, di nuovo a Milano stavolta contro i rossoneri guidati da Zaccheroni. La doppietta di Totti non basta per tornare a Roma con qualche punto.

Sedicesima giornata
Domenica 28/01/2001, ore 15:00

Roma-Napoli 3-0
21' Delvecchio, 39' Totti, 85' Batistuta

Nel giorno del rientro in campo del centrocampista brasiliano Emerson, a seguito del lingo infortunio, la Roma si sbarazza del Napoli con un netto 3-0. I giallorossi tornano alla vittoria dopo aver conquistato un solo punto nelle ultime due gare. Torna in gol Batistuta dopo un mese e mezzo di digiuno.

Diciassettesima giornata
Domenica 04/02/2001, ore 15:00

Parma-Roma 1-2
35' Di Vaio, 75', 83' Batistuta

Ultima giornata del girone d'andata, la Roma tiene salda la vetta della classifica rimontando il Parma al Tardini grazie ad una doppietta del centravanti argentino Batistuta. Nel primo tempo il Parma era andato in vantaggio dopo che Totti aveva fallito un rigore. Con questa vittoria la Roma chiude a 39 punti il girone d'andata come Campione d'inverno.


Diciottesima giornata
Domenica 11/02/2001, ore 15:00

Bologna-Roma 1-2
11' Batistuta (r), 34' Emerson, 49' Brioschi

Prima giornata del girone di ritorno, a sette giorni di distanza la Roma vince di nuovo 2-1 in Emilia, stavolta contro il Bologna.

Diciannovesima giornata
Domenica 18/02/2001, ore 15:00

Roma-Lecce 1-0
69' Samuel

Il primo gol in campionato di Samuel basta alla Roma per conquistare tre punti contro la squadra del Salento.

Ventesima giornata
Domenica 25/02/2001, ore 15:00

Vicenza-Roma 0-2
80' Montella, 83' Emerson

Sul campo neutro di Udine la Roma ha vita difficile e tra l'altro subisce l'infortunio del suo bomber Batistuta. E' proprio il sostituto Montella a propiziare, nel finale, la vittoria dei giallorossi sbloccando la gara con un missile da fuori area.

Ventunesima giornata
Domenica 04/03/2001 ore 20:30

Vicenza-Roma 0-2
8', 45' Vieri, 10' Assuncao, 27', 86' Montella

La Roma priva di Cafu, Emerson, Batistuta e Zanetti riesce a rimontare e battere l'Inter conquistando 3 punti preziosissimi. Protagonista con una doppietta l'aeroplanino Vincenzo Montella.

Ventiduesima giornata
Domenica 11/03/2001, ore 15:00

Roma-Brescia 3-1
21' Assuncao, 30' Yllanas, 69', 88' Montella

Apre Assuncao su punizione nel primo tempo. Poi i giallorossi di Capello vincono nella ripresa grazie ai gol degli attaccanti Batistuta e Montella.

Ventitreesima giornata
Domenica 18/03/2001 ore 20:30

Reggina-Roma 0-0
-

La Roma, al Granillo in blu, non riesce ad andare oltre lo 0-0. Nel primo tempo Guigou sostituisce l'infortunato Delvecchio.

Ventiquattresima giornata
Domenica 18/03/2001 ore 20:30

Roma-Verona 3-1
27' Camoranesi, 55', 68' Montella, 60' Batistuta

Il Verona va in vantaggio ma i giallorossi nella ripresa rimantano e vincono per 3 a 1.

Venticinquesima giornata
Lunedì 09/04/2001, ore 15

Fiorentina-Roma 3-1
12', 82' Chiesa, 30' Emerson, 58' Candela (a)

Gara posticipata al lunedì per ordine pubblico. La Roma subisce la sua ultima sconfitta in campionato, restando 6 punti avanti alla Juventus.

Ventiseiesima giornata
Sabato 14/04/2001, ore 15:00

Roma-Perugia 2-2
44' Baiocco, 53' Totti, 77' Saudati, 90' Tedesco (a)

La Roma dopo tante giornate in vetta sembra iniziare a soffrire di vertigini, dopo la sconfitta di Firenza pareggia in casa contro il Perugia.

Ventisettesima giornata
Domenica 22/04/2001, ore 15:00

Udinese-Roma 1-3
39' Montella, 45' Tommasi, 66' Nakata, 78' Sosa

I giallorossi, privi del capitano Totti, tornano alla vittoria sul campo di Udine.

Ventottesima giornata
Domenica 29/04/2001 ore 20:30

Roma-Lazio 2-2
48' Batistuta, 54' Delvecchio, 78' Nedved, 90' Castroman

Succede tutto nella ripresa, la Roma va in vantaggio di due reti ma si fa riacciuffare all'ultimo minuto dalla Lazio.

Ventinovesima giornata
Domenica 06/05/2001 ore 20:30

Juventus-Roma 2-2
4' Del Piero, 6' Zidane, 79' Nakata, 90' Montella


Juventus-Roma 2-2, Nakata accorcia le distanze al 79'

Juventus subito avanti per due reti e gara complicatissima per la Roma, che vede i rivali bianconeri avvinarsi al podio. Nei dieci minuti finali, grazie al giapponese Nakata, trova un pareggio che vale mezzo scudetto.


Juventus-Roma 2-2, Nakata accorcia le distanze al 79'


Juventus-Roma 2-2, il pareggio di Montella


Juventus-Roma 2-2, Montella ha appena pareggiato

Juventus-Roma 2-2, Montella e Batistuta esultano
Juventus-Roma 2-2, Juventus-Roma 2-2, Montella e Batistuta esultano

Juventus-Roma 2-2, Montella e Batistuta esultano
Juventus-Roma 2-2, Montella e Batistuta esultano

Juventus-Roma 2-2, l'esultanza di Montella
Juventus-Roma 2-2, l'esultanza di Montella

Trentesima giornata
Sabato 12/05/2001, ore 15:00

Roma-Atalanta 1-0
63' Montella

Una prodezza di Montella regala alla Roma tre punti d'oro in una gara che sembrava non volersi sbloccare.

Trentunesima giornata
Domenica 20/05/2001, ore 15:00

Bari-Roma 1-4
28' Candela, 42', 87' Batistuta, 69' Cafu, 89' Spinesi

Di fronte ad un San Nicola pieno zeppo di romanisti la squadra di Capello sforna una prestazione impeccabile e rifila 4 reti ai pugliesi, ormai retrocessi.

Trentaduesima giornata
Domenica 27/05/2001 ore 20:30

Roma-Milan 1-1
45' Coco, 64' Montella

A tre giornate dalla fine Vincenza Montella sistema una situazione che per la Roma si stava facendo ingarbugliata. Resta a 4 punti dalla Juventus e 5 dalla Lazio di Zoff, fermata a Bari dall'Inter grazie ad un gol di Dalmat nei minuti di recupero. Una vittoria a Napoli significherebbe scudetto.

Trentatreesima giornata
Domenica 10/06/2001, ore 15:00

Napoli-Roma 2-2
37' Amoruso, 42' Batistuta, 52' Totti, 82' Pecchia

La Roma non va oltre il pareggio al San Paolo rimandando all'ultima giornata la conquista del suo terzo scudetto. Per gli azzurri di Mondonico la sconfitta vorrebbe dire retrocessione e riescono a non perdere quanto meno per non capitolare davanti al proprio pubblico.

Trentaquattresima giornata
Domenica 17/06/2001, ore 15:00

vai alla pagina

Roma-Parma 3-1
19' Totti, 39' Montella, 77' Batistuta, 81' Di Vaio

La Roma corona il sogno del tricolore inseguito per tutta la stagione. Strappa il tricolore dalle maglie della Lazio vincendo il terzo scudetto della sua storia.

Classifica Serie A 2000/01

COPPA UEFA 2000/01

Primo turno
14/09/2000, Nova Gorica (SLO)-ROMA 1-4 Zlogar (N), Delvecchio 3, Samuel (R)
28/09/2000, ROMA-Nova Gorica (SLO) 7-0 Montella 3, Delvecchio, Totti 2, Batistuta

Secondo turno
26/10/2000, Boavista (POR)-ROMA 0-1 Montella
09/11/2000, ROMA-Boavista (POR) 1-1 Nakata (R), Silva (B)

Sedicesimi di finale
23/11/2000, ROMA-Amburgo (GER) 1-0 Guigou
07/12/2000, Amburgo (GER)-ROMA 0-3 Aldair, Delvecchio, Samuel

Ottavi di finale
15/02/2001, ROMA-Liverpool (ING) 0-2 Owen 2
22/02/2001, Liverpool (ING)-ROMA 1-0 Gouigou

Immagini della Coppa UEFA 2000/01

Un'immagine di Roma-Liverpool 0-2, turno d'andata dei sedicesimi di finale della Coppa UEFA 2000/01.

L'esultanza dei calciatori della Roma dopo il gol dell'1-0 a Liverpool. A segnare per i giallorossi Gianni Bismark Guigou.

Damiano Tommasi, capitano dei giallorossi nella gara di ritorno in Inghilterra contro i reds, chiede spiegazioni all'arbitro di Liverpool-Roma Garcia Aranda

COPPA ITALIA 2000/01

L'edizione numero 54 della Coppa Italia prevede 48 squadre partecipanti: le prime 8 del precedente campionato di serie A partono direttamente dagli ottavi di finale. Il torneo sarà vinto dalla Fiorentina. La Roma a metà settembre, prima dell'inizio del campionato, incontra i bergamaschi dell'Atalanta. Pareggia all'Olimpico e perde in Lombardia uscendo, dopo soltanto un turno, dalla competizione nazionale. L'eliminazione provoca l'irritazione della tifoseria giallorossa, già estremamente segnata dallo scudetto vinto a maggio dalla Lazio. Il giorno dopo la sconfitta di Bergamo molti tifosi assediano Trigoria chiedendo un confronto diretto ai giocatori e al tecnico Fabio Capello. Il gruppo viene ricoperto d'insulti ed è forse proprio questa giornata uno dei momenti in cui si rafforza la volontà, nell'ambiente giallorosso, di combattere fino all'ultimo per conquistare lo scudetto e strapparlo dalla maglia dei biancocelesti.

Questa la cronaca della giornata a Trigoria: "Tutto come temuto. Dopo l'elimininazione dalla Coppa Italia, Trigoria è stata presa d' assalto ieri pomeriggio da mille tifosi della Roma che hanno pesantemente contestato la squadra e il tecnico Capello. Il tutto è iniziato intorno alle 15 in concomitanza con l'arrivo dei primi giocatori. Distrutta la Jaguar di Vincenzo Montella che ha cercato anche di reagire agli insulti. Gravi danni hanno riportato le vetture di Cafu, Poggi, Gurenko e Assuncao. Alcuni ultrà si sono letteralmente avventati sulla Bmw del brasiliano e hanno divelto gli specchietti retrovisori, poi lanciati verso la stessa vettura insieme ad un casco. Anche Assuncao ha tentato di reagire nei confronti di tre tifosi che sono riusciti a penetrare all'interno del "Bernardini", ma è stato fortunatamente trattenuto da Zago. Nei confronti del centrocampista si sono elevati cori razzisti come i "buuu" da stadio e poi saluti romani. Con il trascorrere dei minuti i contestatori aumentavano sempre di più. Trigoria diventava blindata. Pattuglie di polizia e carabinieri si posizionavano in ogni angolo. Unici ad essere applauditi sono stati Batistuta, Guigou, Balbo e Totti. Il capitano ha cercato di sedare gli animi, andando fino al cancello di ingresso. "Avete ragione, ma vi chiediamo di lasciarci tranquilli perché solo così si può uscire da questa situazione". Totti ha chiesto alla società di aprire i cancelli al pubblico, invito che è stato accolto. La squadra è scesa in campo alle 17 per l'inizio dell' allenamento e venti minuti dopo i tifosi sono stati fatti entrare nella tribunetta lontano dal campo dove i giocatori hanno svolto la seduta di lavoro. Non sono mancati gli striscioni: "Noi l'amore, voi il disonore" e "Senza palle, senza core, di Roma il disonore!". I cori dei tifosi sono proseguiti senza soluzione di continuità. "Andate a lavorare", il più continuo. Tra i giocatori il più contestato, oltre ad Assuncao, è stato Montella beccato per le sue origini napoletane. Duri anche i cori contro Fabio Capello: "Capello torna a Milano" e "Capello servo di Berlusconi". Nemmeno il presidente Sensi si è salvato dalla contestazione. "Sensi vattene" e "Sensi bla-bla-bla" echeggiava Trigoria. In tutto questo marasma non va trascurata una frase di Totti su Capello. Il tecnico dopo la partita di Bergamo aveva scaricato sulla squadra la responsabilità della sconfitta. "La colpa è di tutti, di Capello e della squadra e non solo nostra - ha sottolineato il capitano giallorosso -, non è serio, né bello per rispetto verso la squadra dare la colpa solo ai giocatori anche se siamo noi quelli che alla fine vanno in campo. Le responsabilità vanno ripartite al 50 per cento tra noi e l'allenatore. L'unico incolpevole è Sensi". A fine allenamento Capello, Totti e Batistuta hanno cercato di parlare ai contestatori, ma senza risultato. E il club, in un comunicato, ha denunciato il grave clima di intimidazione e i cori razzisti. Accusando anche le radio private romane di soffiare sul fuoco.".

Primo turno

Andata

17/09/2000, ROMA-Atalanta 1-1
25' Montella, 48' Bellini

Ritorno

24/09/2000, Atalanta-ROMA 4-2
9' Ganz, 20' Montella, 56' Ganz, 63' Bellini, 90' Totti (r), 90' Pinardi

Immagini della Coppa Italia 2000/01

Cafu contrasta Bellini in Roma-Atalanta di Coppa Italia

Capello in Atalanta-Roma di Coppa Italia

Totti segna il gol del 2-3 a Bergamo

Roma-Parma 3-1, l'esultanza di Totti

Roma-Parma 3-1, l'esultanza di Totti

Avvenimenti della stagione 2000/01

Di seguito alcuni dei principali eventi della stagione 00/01 della Roma.

06 giugno 2000 - Allo Stadio Olimpico, davanti a 13000 tifosi giallorossi, viene presentato l'attaccante Gabriel Omar Batistuta, acquistato dal presidente Sensi per 70 miliardi dalla Fiorentina. Nella sua prima stagione nella capitale il centravanti argentino contribuisce allo scudetto romanista realizzando 20 gol.

24 giugno 2000 - Italia-Romania 2-0, è Totti con un bel gol a sbloccare il risultato.

29 giugno 2000 - Olanda-Italia 1-3 dopo il rigori, è il giorno del cucchiaio di Totti.

14 luglio 2000 - Si raduna a Trigoria la Roma che vincerà il terzo scudetto.

20 luglio 2000 - Prima amichevole della Roma 2000/01, 6-0 contro i dilettanti dl Lebring.

28 luglio 2000 - La Roma comunica di aver superato quota 40000 abbonati, alla fine saranno ben 46000, record assoluto di sempre.

03 agosto 2000 - All'Olimpico vengono presentati i calciatori acquistati: Emerson, Gianni Guoigou, Walter Samuel, Johnatan Zebina ed Abel Balbo, al suo ritorno in giallorosso. Ad accoglierli in Curva Sud ben 15000 tifosi.

06 agosto 2000 - Amichevole contro l'Herta Berlino, 0-0.

11 agosto 2000 - Amichevole contro il Celta Vigo pareggiata 1-1 con gol di Marco Delvecchio.

18 agosto 2000 - Il neo acquisto brasiliano Emerson si lesiona i legamenti del crociato. L'infortunio terrà fuori il giocatore più di quattro mesi nella stagione del terzo scudetto romanista.

24 agosto 2000 - Presentazione della nuova Roma all'Olimpico, avversaria l'AEK di Atene, il finale è 0-0.

27 agosto 2000 - Amichevole a Palermo vinta 0-3 con gol di Batistuta, Assuncao e Delvecchio.

27 settembre 2000 - Alle 12.30 debutta il canale televisivo monotematico Roma Channel.

01 ottobre 2000 - Inizia il campionato del terzo scudetto.La Roma affronta il Bologna in casa e vince 2-0 grazie alla rete di Totti sotto la Curva Sud e all'autogol di Castellini.Debutta in serie A Walter Samuel e Batistuta gioca la prima partita ufficiale.

22 ottobre 2000 - Roma-Vicenza 3-1, stesso risultato e marcatori (Totti, Montella e Batistuta) dell'ultima gara stagionale che sancirà la vittoria del titolo da parte dei giallorossi.

07 dicembre 2000 - Terzo turno di Coppa UEFA, Amburgo-Roma 0-3. In gol Samuel, Aldair e Delvecchio.

17 dicembre 2000 - 11a di campionato, Lazio-Roma 0-1. Decide un clamoroso autogoal di Paolo Negro.


07 gennaio 2001 - La Roma espugna il campo dell'Atalanta per 0-2. Sotto il diluvio i gol di Tommasi e Delvecchio portano i tre punti alla Roma.

14 gennaio 2001 - Stop in casa contro il Bari per la Roma capolista, finisce 1-1, a segno Francesco Totti

21 gennaio 2001 - Una doppietta di Totti non evita la sconfitta al San Siro, Milan-Roma 3-2.

28 gennaio 2001 - 16a del campionato del terzo scudetto, la Roma batte 3-0 il Napoli. Esordio in giallorosso del brasiliano Emerson.

04 febbraio 2001 - Grazie a una doppietta di Batistuta la Roma batte il Parma al Tardini e resta in vetta alla classifica.

11 febbraio 2001 - Bella vittoria della Roma a Bologna per 0-2. Primo gol giallorosso di Emerson, raddoppio di Batistuta.

18 febbraio 2001 - Samuel segna il gol vittoria all'Olimpico contro il Lecce.

22 febbraio 2001 - Dopo lo 0-2 dell'andata alla Roma non basta un gol di Gouigou all'Anfield Road contro il Liverpool. Al termine di una partita rocambolesca durante la quale ci vediamo assegnare e poi togliere un rigore, la Roma è fuori dalla Coppa Uefa.

25 febbraio 2001 - Sul campo di Udine la Roma batte il Vicenza 2-0. Segnano Montella e il brasiliano Emerson.

26 febbraio 2001 - Dopo la vittoria esterna contro il Vicenza il tecnico Capello dichiara: 'Giocheremo ogni partita, da qui alla fine, come una finale di Coppa dei Campioni'.

04 marzo 2001 - La Roma batte anche l'Inter, 3-2 il finale con rete di Assuncao e doppietta di Montella.

11 marzo 2001 - 3-2 al Brescia all'Olimpico, come contro l'Inter segnano Assuncao e due volte Montella.

18 marzo 2001 - A Reggio Calabria Reggina-Roma finisce 0-0.

01 aprile 2001 - Roma-Verona 3-1. Apre Camoranesi che gela l'Olimpico poi la rimonta dei giallorossi: autogol di Apolloni e reti di Gabriel Batistuta e Vincenzo Montella. La Roma resta in vetta della classifica.

09 aprile 2001 - Venticinquesima di campionato, Fiorentina-Roma 2-1. La partita viene disputata di lunedi per motivi di ordine pubblico, si teme l'esodo dei tifosi romanisti che al Franchi sono comunque presenti in 12000. La Roma perde dopo il pareggio di Emerson, e' la terza ed ultima sconfitta della stagione.

15 aprile 2001 - La Roma pareggia in casa contro il Perugia 2-2, va in svantaggio due volte ma recupera prima con Totti e poi grazie ad un autogol di Saudati.

22 aprile 2001 - Dopo la sconfitta di Firenze e il pareggio interno contro il Perugia, ad Udine, la Roma torna alla vittoria. 1-3 con reti di Montella, Tommasi e Nakata.

29 aprile 2001 - Derby scudetto, Roma prima e Lazio terza. Finisce 2-2 con gol di Batistuta e Delvecchio, pareggia Castroman nei minuti di recupero.

06 maggio 2001 - Juventus-Roma decisiva per lo scudetto. Andiamo sotto di due gol ma nel quarto d'ora finale Nakata e Montella recuperano il risultato, finisce 2-2.

27 maggio 2001 - Roma-Milan 1-1, importantissima rete di Montella, che pareggia i conti e tiene saldo il primo posto della Roma.

10 giugno 2001 - Napoli-Roma 2-2, i giallorossi rimandano la conquista del terzo scudetto all'ultima giornata. Al San Paolo segnano Batistuta e Totti.

17 giugno 2001 - Ultima giornata di campionato, Roma-Parma 3-1. In rete Totti, Montella e Batistuta. La squadra giallorossa, allenata da Fabio Capello, si laurea campione d'Italia per la terza volta nella sua storia.

24 giugno 2001 - A Circo Massimo si festeggia il terzo scudetto della Roma con il concerto di Antonello Venditti. Sul palco anche Franco Sensi, Totti, Montella, Candela e altri protagonisti dello scudetto, Corrado Guzzanti, Nicola Piovani e Sabrina Ferrilli.

Sezioni del sito
50+    50+
92    17
100+    30+