Il "generone romano"... C'e' sempre stato un bel feeling tra la squadra calcistica della Roma ed il mondo del cinema. Un rapporto nato negli anni trenta, quando Mario Bonnard girò la pellicola "Cinque a zero", racconto della vittoria testaccina sui rivali storici della Juventus. Di seguito alcuni spezzoni di film nei quali si parla o viene citata la Roma. Per vedere i relativi video cliccate sulle immagini a sinistra.

Qui a fianco Alberto Sordi esprime in diretta tv la sua fede giallorossa.

Campo de' fiori
di Mario Bonnard, 1934

Vedi una scena del film
Il film racconta di una storia d'amore tra un pescivendolo (Aldo Fabrizi) e una fruttarola (Anna Magnani), entrambi nella realta' tifosi giallorossi.
Peppino de Filippo incontra Aldo Fabrizi e gli dice:"Spicciati che c'e' la partita". "Capirai, mo' me devi ricorda' te Roma-Lazio" la risposta di Aldo Fabrizi.
Un giorno in pretura
di Steno, 1953
Al derby uno spettacolare Nando Mericoni (Alberto Sordi) con un cappellino a forma di lupo si azzuffa con Peppino De Filippo, tifoso biancoceleste.
"Strilla Forza Roma", "no", "E io te magno er naso".
Peccato che sia una canaglia
di Alessandro Blasetti, 1954
Erano gli anni del ritorno della Roma in serie A dopo la stagione disputata nel campionato cadetto nel 1951/52, la Lazio all'epoca non era ancora mai retrocessa. In una scena del film c'è una risposta profetica di un tifoso giallorosso a uno biancoceleste.
"Ma noi mica venimo dalla serie b". "Eh, ma ce finirete..".
Pane, amore e gelosia
di Luigi Comencini, 1954
Spettacolare scenetta del bambino romanista e Vittorio De Sica.
"Marescia', che sei laziale o romanista?". De Sica, paralizzato e nel timore di perdere la simpatia del bambino: "E tu che sei?"
"Io. Romanista". "Anch'io, viva la Roma. Evviva la Roma!".
Padri e figli
di Mario Monicelli, 1957

In un'epoca in cui non era impensabile andare allo stadio assieme,
il romanista Memmo Carotenuto al laziale Franco Interlenghi: "Annamo a tifa' Roma". "Casomai a tifa' Lazio".

Il marito
di Nanni Loy, 1958

Vedi la scena
Forse la scena più celebre di quelle riportate in questa pagina... Alberto Sordi, novello sposo, è costretto a rinunciare alla partita Roma-Lazio a causa della moglie. Il matrimonio ha le ore segnate..
"Forza Roma e' stato il mio primo vagito!"
"Peppino sei tu? Prrrrrrrrrrrrrr!!! Alla faccia tua e de tutti li laziali Peppì! Ahahaha"
L'audace colpo dei soliti ignoti
di Nanni Loy, 1959

Vedi la scena
I soliti ignoti effettuano la rapina a Milano nel giorno di Milan-Roma. Partono con il treno dei tifosi per avere un alibi. Storica la scena dell'interrogatorio a Vittorio Gassman durante il quale riferisce una parte di cronaca al commissario. "Niente da fare per il pur vigile Panetti"
I mostri
di Dino Risi, 1963
Vittorio Gassman, tifosissimo giallorosso, interpreta in uno degli episodi del film intitolato 'Che vitaccia!' un tifoso della Roma che seppur poverissimo non si perde la partita della Roma allo stadio."Dai Piedone! Ha segnato!!!...Forza Roma!"
Roma
di Federico Fellini, 1972
Roma-Napoli, i romanisti accolgono i partenopei per quello che all'epoca era chiamato "derby del sud". "A sfollati, a zozzi, aa morti de fame, oggi ve famo n culo cosi!"
Finchè c'è guerra c'è speranza
di Alberto Sordi, 1974
Albertone "bluffa" una guardia con l'abbonamento vitalizio della Tribuna Tevere, spacciandosi per un medico della fantomatica Association Sanitaire Roma. "Association Sanitaire Rom, Departmon de Rom, Forza Roma"
Squadra antiscippo
di Bruno Corbucci con Tomas Milian, 1976

Vedi la scena
Inquadrature delle due curve durante il derby Roma-lazio.
Io so che tu sai che io so
di Alberto Sordi, 1982

Vedi una scena del film
Alberto Sordi tifoso giallorosso ascolta e vede in televisione Roma-Catanzaro della stagione che consegna lo scudetto alla Roma. "Ma che ve sete messe d'accordo pe rovinamme la partita?" alle donne che gli ronzano intorno.
Il tassinaro
di e con Alberto Sordi, 1983

Vedi la scena della litigata con l'americano
La canzone del film, di Piero Piccioni, omaggia lo scudetto vinto dalla Roma quell'anno.
Il diavolo e l'acquasanta
di Bruno Corbucci con Tomas Milian, 1983
Marangoni, ex centravanti della Roma, ha avuto la carriera compromessa a causa degli infortuni. Tornerà in campo per la squadra parrocchiale di Don Gaetano e riuscirà a riprendersi una bella rivincita...
Il tifoso, l'arbitro e il calciatore
di Pier Francesco Pingitore, 1983
Memmo Carotenuto
Mario Carotenuto, il padrone del Bar Forza Lupi e suo figlio Pippo Franco protagonisti del secondo episodio di questo divertentissimo film.
"Pensa si me nasceva un fijo laziale? Mejo frocio"


Vedi i video
Vacanze di Natale 83
di Carlo Vanzina, 1983

Vedi il trailer
I fratelli Vanzina, accesi tifosi romanisti, omaggiano nel loro film la Roma campione d'Italia 1983 inserendo nei film protagonisti di comprovata fede giallorossa...
"Di un po', secondo te do lo festeggia il Capodanno Toninho Cerezo?"
L'allenatore nel pallone
di Sergio Martino, 1984
Oronzo Canà e la sua Longobarda esordiscono in A proprio contro la Roma all'Olimpico, il risultato finale è di 5-1 a favore dei giallorossi."Bomber ti ricordo pulcino, facevi ancora pio pio"
Mi faccia causa
di Steno, 1984
Nel film Mi faccia causa uno dei nove episodi racconta di due tifosi romanisti di opposta estrazione sociale. l'elettrauto Oreste (Claudio Amendola) e il principe Valfredo Orselli di Querciarola (Angelo Maggi), che allo stadio, in preda alla euforìa del vantaggio per 2-1 della Roma sull'Inter, fanno la pipì sulle spalle di un tifoso neroazzurro.
Vacanze in America
di Carlo Vanzina, 1984

Vedi Roma-Juventus negli States
In America, a Death Valley, Amendola organizza un Roma-Juve tra tifosi, arbitro Don Buro (Christian De Sica). "Io tando so mparzialissimo, so' daa lazio, ve odio a tutte e due"
Montecarlo Gran Casinò
di Carlo Vanzina, 1987

Vedi il trailer
Furio (Christian De Sica), romano e romanista, dopo aver sbancato il casino' si rivolge alla ragazza: "E' un momento indimenticabile... manco quanno la Roma ha vinto lo scudetto, manco quanno l'Italia ha vinto il mondiale, t'arivo a di manco quanno la lazio stava a anna' in serie c!"
Fratelli d'Italia
di Neri Parenti, 1989
Il milanese Carlo Verdone (Massimo Boldi) incontra i romanisti Romolo e Remo (Maurizio Mattioli e Angelo Bernaducci) mentre si reca da Milano a Roma per vedere la partita Roma-Milan. "So' lupacchiotto io"
Ultrà
di Ricky Tognazzi, 1991

Vedi una scena
Con Claudio Amendola, Richy Menphis e Gianmarco Tognazzi, è un dipinto a tinte molto forti della tifoseria romanisti dell'epoca, farcito di molti stereotipi e luoghi comuni su cui è calcata parecchio la mano, racconta una trasferta in treno a Torino per la partita Juventus-Roma con un finale tragico.
Sognando la California
di Carlo Vanzina, 1993
Il romanista Antonello Fassari, dovendo pensare ad un momento mitico, non può non ricordare la lazio ad un passo dalla C."Manco quando la lazio stava a scenne in serie C"
Tifosi
di Neri Parenti, 1999

Vedi il trailer
Praticamente il remake di Fratelli d'Italia. Bernabucci e Mattioli incontrano il tassinaro Zac (Massimo Boldi). Esilerante. Bernabucci a Mattioli cercando di parlare milanese: "Aho a pirla, che me fai du caffè?" "Tacci tua, me pari l'avvocato Prisco!"

Vedi le scene
L'uomo in più
di Paolo Sorrentino, 2001

Vedi una scena
Ispirato alla vita di Agostino Di Bartolomei.

Ultima modifica di questa pagina: 03/01/2016

23 giugno... 1940, Amichevole Livorno-Roma, 4-0 per i toscani. 1946, Girone finale, Roma-Pro Livorno 3-1, segnano Lovagnini, Amadei e Krieziu. 1982, Terza partita del girone mondiale.In campo Bruno Conti.Gol del futuro romanista Graziani ma sono polemiche a non finire dopo il pareggio finale. Alla fine l'Italia vincerà il mondiale.

Avvenimenti della storia della Roma Tutti gli avvenimenti di giugno nella storia della Roma.

Il quiz della Roma

ASR Talenti, sito dedicato alla Roma. Torna su - Mappa del sito - Privacy policy - Condividi