Campionato 1968/69

LA TRAGEDIA DI GIULIANO TACCOLA
LA VITTORIA DELLA SECONDA COPPA ITALIA

Presidente Roma 1968/69

Francesco Ranucci
dal 20 dicembre
Alvaro Marchini

Allenatore Roma 1968/69

Helenio Herrera

Sede sociale

Via Lucrezio Caro, 67

Campo di gioco

Stadio Olimpico

La rosa della Roma 1968/69

La rosa della Roma 1968/69 (in corsivo i nuovi arrivi) - Portieri: Alberto Ginulfi, Pier Luigi Pizzaballa. Difensori: Aldo Bet, Francesco Cappelli, Francesco Carpenetti, Giacomo Losi, Sergio Santarini, Francesco Scaratti, Paolo Sirena, Luciano Spinosi. Centrocampisti: Victor Benitez, Fabio Capello, Franco Cordova, Vito D'Amato, Sergio Ferrari, Luciano Giudo, Bruno Nobili, Elvio Salvori. Attaccanti: Lucio Bertogna, Fausto Landini, Angelo Orazi, Joaquin Peirò, Giuliano Taccola

Posizione in campionato Roma 1968/69

Ottavo posto

Piazzamenti nelle Coppe 1968/69

Vincitrice Coppa Italia


La Roma 1968/69 a fine stagione, dopo la conquista della Coppa Italia. Capitano dei giallorossi lo spagnolo Peirò.

Formazione tipo Roma 1968/69: Pizzaballa, Sirena, Carpenetti, Salvori, Cappelli, Santarini, Landini, Capello, Peirò (c), Cordova, D'Amato

Il 16 marzo 1969 durante Cagliari-Roma avviene una delle peggiori tragedie della storia della Roma: il giovane calciatore Giuliano Taccola muore negli spogliatoi dello stagio Asmicora, in circostanze mai del tutto chiarite. Il giocatore soffriva da tempo di febbri intermittenti ma nonostante ciò il tecnico Herrera lo riteneva in perfetta forma e lo faceva allenare e giocare. L'allenatore spagnolo voleva assolutamente il campione in campo, di conseguenza gli faceva comodo non credere ai pareri medici. Erano continue la analisi nei confronti di Taccola da parte dello staff medico tuttavia il dottor Visalli non riuscì ad identificare un vizio cardiaco del calciatore e il tecnico, tacciando d'incompetenza il dottore, continuò a far giocare Giuliano.

Lui scese in campo sempre, fino al tragico epilogo dello stadio Asmicora di Cagliari, quando dovette arrendersi gettando nello sconforto tutta la tifoseria della Roma.

"E tu leggera e rapida sui prati.
Ombra che si dilunga nel tramonto tenace.
Si torce, fiamma a lungo sul finire un incolore giorno.
E come sfuma chimerica prmai la tua corsa grandeggia in me
amaro nella scia"
Versi dedicati a Giuliano Taccola dal poeta Sereni

Franco Evangelisti ed Alvaro MarchiniPer affrontare il campionato 1968/69 Evengelisti ingaggia, al posto del tecnico Oronzo Pugliese, Helenio Herrera, l'allenatore più quotato del momento. La città viene subito stregata dal "mago" (cosi' è soprannominato HH), l'entusiasmo è alle stelle, Roma si riempie di sciarpe giallorosse e di striscioni con la scritta: "E' iniziata l'era del Mago". Il club giallorosso intanto passa prima provvisoriamente all'Avv. Franco Ranucci, poi all'imprenditore Alvaro Marchini, cinico e sobrio uomo d'affari della capitale.

La Roma di quell'anno utilizzò spesso anche in casa la maglia completamente bianca. Era un pallino del tecnico, secondo lui dava ai giocatori una migliore visione di gioco.

Il tecnico Helenio Herrera ci sa fare con l'ambiente e comincia a vociferare che la Roma è una squadra forte. Plasma la formazione a modello della sua vecchia Inter portandosi anche dietro, dal capoluogo milanese, il tandem di difensori centrali Aldo Bet e Sergio Santarini. In porta preferisce Ginulfi a Pizzaballa, lancia Spinosi titolare accantonando l'eroe di tante battaglie e capitano Giacomo Losi, che in questa stagione lascia il calcio giocato. Al posto di Jair (rispedito al mittente), in attacco, al fianco di Peirò, gioca D'Amato. Davanti c'è anche un altro giovane dalla forte prestanza fisica voluto dal mago, Fausto Landini. Sembra una buona Roma ma purtroppo i risultati non sono quelli che tutti aspettavano: il ritmo della squadra giallrossa è troppo più basso rispetto quello della "grande Inter", Herrera così non riesce ad imporre le sue "ripartenze". Il rapporto tra tecnico e società oltretutto non è idilliaco come all'inizio: lo spagnolo era stato ingaggiato da Evangelisti che ormai non c'è più e con Alvaro Marchini non ci fu mai intesa.

Amarcord di Renato

"Campionato 1968/69. La penultima giornata del girone di ritorno fu un'apoteosi... Era una splendida giornata di metà maggio e l'Olimpico rispendeva del bianco dei suoi marmi e per il calore dei suoi tifosi. La primavera sorrise alla Roma con un magico 4 a 1. Il mio entusiasmo di ragazzo appena diciannovenne esplose in una gioia infinita. Il gioco della squadra era spumeggiante ben oltre il già tondo punteggio. L'Atalanta, mai doma, riuscì momentaneamente a pareggiare con il "gringo" Clerici (che peccato esserselo lasciato "sfuggire" nella successiva campagna acquisti...) ma il centrocampo creava giocate su giocate e i "banderilleros" romanisti "rimandarono" a Bergamo gli orobici con 4 banderillas sul groppone! ....La bellissima vittoria fu poi il fausto auspicio per un'ottima maturità da me conseguita proprio quell'anno."

Girone d'andata

Ia, 29/09/1968
ROMA-Fiorentina 1-2
1' Taccola, 59' Amarildo, 86' Maraschi

IIa, 06/10/1968
Pisa-ROMA 1-2
12' Piaceri, 28' Taccola, 39' Salvori

IIIa, 13/10/1968
ROMA-Juventus 1-1
33' Bercellino (r), 88' Santarini

IVa, 27-10-68
Napoli-ROMA 0-0
-

Va, 03/11/1968
ROMA-Sampdoria 1-0
33' Sirena

VIa, 10/11/1968
Inter-ROMA 3-1
2' Suarez (a), 45' Facchetti, 55' Bertini, 69' Domenghini

VIIa, 17/11/1968
ROMA-Cagliari 1-4
2', 23', Brugnera, 57', 85' Riva, 73' Taccola

VIIIa, 24/11/1968
Verona-ROMA 2-0
5' Traspedini, 12' Bui

IXa, 01/12/1968
ROMA-Bologna 2-1
33' Taccola, 43' Savoldi, 67' Scaratti

Xa, 08/12/1968
LR Vicenza-ROMA 1-2
36' Taccola, 42' Cordova, 50' Gallina

XIa, 15/12/1968
ROMA-Milan 1-1
38' Sormani, 62' Taccola

XIIa, 22/12/1968
Varese-ROMA 2-1
29' Golin, 87' Leonardi, 90' Taccola

XIIIa, 12/01/1969
ROMA-Palermo 2-1
44' Capello, 59' Ferrari, 69' Carpenetti

XIVa, 19/01/1969
Atalanta-ROMA 2-2 (poi 0-2)
vittoria a tavolino

XVa, 26/01/1969
ROMA-Torino 1-3
26', 80' Combin, 50' Carelli, 88' Peirò

Vittoria della Coppa Italia

La vittoria della Coppa Italia, seconda della storia romanista, accentua la figura carismatica di Herrera che porta la squadra a disputare per la prima volta la Coppa delle Coppe. Dopo aver battuto la Lazio e messo ko nel girone Bologna, Torino e Cagliari il mito del "Mago" comincia a portare i suoi frutti.

Vai alla pagina della Coppa Italia vinta dalla Roma nella stagione 1968/69

Il gol di Ferrari nel derby Roma-Lazio 1-0 di coppa Italia
Il gol di Ferrari nel derby di Coppa Italia

Girone di ritorno

XVIa, 02/02/1969
Fiorentina-ROMA 0-0
-

XVIIa, 09/2/1969
ROMA-Pisa 2-0
12' Spinosi, 40' Landini

XVIIIa, 15/02/1969
juventus-ROMA 2-2
25' Anastasi, 54' Capello, 70' Salvadore, 87' Peirò

XIXa, 23/03/1969
ROMA-Napoli 0-0
-

XXa, 02/03/1969
Sampdoria-ROMA 0-0
-

XXIa, 09/03/1969
ROMA-Inter 0-3
29' Bertini, 31' Facchetti, 49' Santarini (a)

XXIIa, 16/03/1969
Cagliari-ROMA 0-0
-

XXIIIa, 23/03/1969
ROMA-Verona 1-2
11', 73' Vanello, 77' Peirò

XXIVa, 06/04/1969
Bologna-ROMA 0-0
-

XXVa, 13/04/1969
ROMA-LR Vicenza 5-2
6', 79' Landini, 16' Cordova, 34', 53' Capello, 55', 81' Ciccolo

XXVIa, 19/04/1969
Milan-ROMA 1-0
57' Petrini

XXVIIa, 27/04/1969
ROMA-Varese 0-0
-

XXVIII, 04/05/1969
Palermo-ROMA 0-3
57' Cordova, 85', 88' D'Amato

XXIXa, 11/05/1969
ROMA-Atalanta 4-1
3', 27' Capello, 8' Clerici, 41' Peirò, 77' Landini

XXXa, 18/05/1969
Torino-ROMA 2-0

7', 62' Fossati
Classifica serie A 1968/69

Fiorentina 45
Cagliari 41
Milan 41
Inter 36
Juventus 35
Torino 33
Napoli 32
ROMA 30
Bologna 29
Verona 26
Palermo 25
Sampdoria 23
LR Vicenza 23
Varese 22
Pisa 20
Atalanta 19

15 giocatori della Roma 1968/69, da sinistra: Pizzaballa, Santarini, Bet, Sirena, Ginulfi; Carpenetti, Losi, Ferrari, D'Amato, Cordova; Taccola, Salvori, Peirò, Scaratti, Capello





Una formazione della Roma 1968/69

07 agosto 1968
La Roma di Helenio Herrera parte per il ritiro di Spoleto.

16 agosto 1968
Amichevole Spoleto-Roma 1-5. A segno Giudo, Cordova, Polselli, Salvori e D'Amato.

18 agosto 1968
Amichevole L'Aquila-Roma 0-1, decide il gol di Peirò

25 agosto 1968
In amichevole a Pescara i giallorossi non vanno oltre l'1-1 e i giornali titolano 'La Roma stenta a prendere quota'.

03 settembre 1968
Nel debutto stagionale davanti al proprio pubblico la Roma batte in amichevole il Cagliari 2-0. Autore dei due gol Giuliano Taccola.

08 settembre 1968
La Roma batte 1-0 la Lazio nel primo turno di Coppa Italia, a decidere il derby è Ferrari. I giallorossi a giugno si aggiudicheranno il torneo per la seconda volta nella storia del club.

15 settembre 1968
SPAL-Roma 0-0, la Roma passa il turno, e alla fine si aggiudicherà il torneo, grazie al sorteggio.

22 settembre 1968
Ottavi di Coppa Italia, Bologna-Roma 0-3.

05 ottobre 1968
A Pisa dove l'indomani giocherà la Roma sparisce dal campo una porta.

13 ottobre 1968
Roma-Juve 1-1, segna Santarini.

03 novembre 1968
Roma-Sampdoria 1-0, decide Sirena.

17 novembre 1968
Roma-Cagliari 1-4, il gol della romanista lo segna Taccola.

01 dicembre 1968
Taccola e Scaratti firmano la vittoria interna contro il Bologna.

08 dicembre 1968
La Roma vince 1-2 a Vicenza grazie ai gol di Taccola e Cordova.

22 dicembre 1968
Varese-Roma 2-1, Taccola segna il gol della bandiera all'ultimo minuto.

22 dicembre 1968
La Roma perde 2-1 a Varese. Giuliano Taccola segna il suo ultimo gol.

23 dicembre 1968
Alvaro Marchini succede Francesco Ranucci al timone dell'Associazione Sportiva Roma.

26 gennaio 1969
La Roma perde in casa contro il Torino 1-3.

01 febbraio 1969
A Reconquista, in Argentina, nasce Gabriel Omar Batistuta. Sarà l'attaccante della Roma del terzo scudetto.

02 febbraio 1969
Fiorentina-Roma 0-0.

15 febbraio 1969
Juventus-Roma 2-2, segnano Capello e Peirò.

09 marzo 1969
Una settimana prima della trafedia di Taccola, la Roma perde 0-3 contro l'Inter.

16 marzo 1969
Negli spogliatoi dello stadio di Cagliari la tragedia della morte di Giuliano Taccola, giovane attaccante della Roma.

19 marzo 1969
Quarti di finale di Coppa Italia, Brescia-Roma 1-0.

23 marzo 1969
Ancora sconvolta dal decesso di Taccola, la squadra giallorossa perde 1-2 in casa contro il Verona.

03 aprile 1969
Quarti di finale di Coppa Italia, ritorno. Roma-Brescia 3-0, gol di Capello, Cordova e Scaratti.

03 aprile 1969
La Roma batte 3-0 il Brescia, ribaltando la sconfitta dell'andata e qualificandosi per il girone finale a 4 del torneo.

06 aprile 1969
Bologna-Roma termina a reti inviolate.

19 aprile 1969
Nella sua unica stagione in rossonero, Carlo Petrini decide Milan-Roma 1-0.

04 maggio 1969
Palermo-Roma 0-3, in rete Cordova e due volte D'Amato.

11 maggio 1969
Roma-Atalanta 4-1, doppietta di Capello e gol di Peirò e Landini.

18 maggio 1969
La Roma in maglia Lacoste rossa perde 2-0 in Coppa Italia a Torino contro i granata.

01 giugno 1969
Prima partita del girone di Coppa Italia, Roma-Cagliari 1-1, segna Landini.

04 giugno 1969
Girone di Coppa Italia, Roma-Foggia 3-0.

08 giugno 1969
Coppa Italia, a Torino la Roma pareggia 2-2. Per i granata due calci di rigore segnati da Poletti, per la Roma vanno in rete D'Amato e Scaratti.

21 giugno 1969
Girone finale di coppa Italia,ritorno.Cagliari-Roma 1-2, Gigi Riva per i sardi, due volte Peirò per la Roma.

24 giugno 1969
Girone finale di coppa Italia,ritorno. Roma-Torino 0-0. Il pareggio assicura ai giallorossi la vittoria del trofeo nazionale, il secondo conquistato nella storia del club.

29 giugno 1969
Ultima gara del girone finale di Coppa Italia, la Roma già vincitrice batte il Foggia in Puglia 1-3, segnano Peirò e due volte Capello. Seconda Coppa Italia della storia della Roma.