LA COLLETTA DEL SISTINA
MARINI DETTINA PASSA LA MANO

Presidente Roma 1964/65

Francesco Marini Dettina

Allenatore Roma 1964/65

Juan Carlos Lorenzo
da giugno Naim Krieziu

Sede sociale

Viale Tiziano 3

Campo di gioco

Stadio Olimpico

La rosa della Roma 1964/65

Una formazione della Roma 1964/65: Carpanesi, Nicolè, Leonardi, Schnellinger, Ardizzon, Cudicini, Francesconi, De Sisti, Tamborini, Losi e Tomasin

La rosa della Roma 1964/65 (in corsivo i nuovi arrivi) - Portieri: Fabio Cudicini, Alberto Ginulfi, Enzo Matteucci. Difensori: Mario Ardizzon, Francesco Carpenetti, Giacomo Losi (c), Glauco Tomasin. Centrocampisti: Sergio Carpanesi, Giancarlo De Sisti, Mauro Nardoni, Elio Salvori, Karl-Heinz Schnellinger, Giuseppe Tamborini. Attaccanti: Antonio Angelillo, Fulvio Francesconi, Lamberto Leonardi, Pedro Manfredini, Bruno Nicolè.

Posizione in campionato Roma 1966/67

Nono posto

Piazzamenti nelle Coppe 1964/65

Semifinale Coppa Italia
Ottavi di finale Coppa delle Fiere

Fulvio Francesconi

Nicolè sulle figurine NanninaIn panchina arriva tra mille polemiche l'ex allenatore biancoceleste Juan Carlos Lorenzo. Le cessioni di Sormani, Orlando e Malatrasi sono compensate dagli innesti di Tomasin e Tamborini più il ritorno di Schnellinger e Nicolè. La squadra è modesta, senza possibilità di grandi ambizioni disputerà un campionato di transizione, con risultati appena sufficenti. A novembre la Roma vince la sua prima Coppa Italia (edizione 1963/94). In finale è contro il Torino decide un gol di Nicolè nell'incontro di ritorno.

Il campionato è travagliato: il tecnico Lorenzo è mal visto per l'ostracismo nei confronti di Angelillo, Nicolè è inseguito dagli infortuni, Manfredini non è più quello delle stagioni precedenti. Così alla fine la Roma conclude al nono posto assieme al Foggia con soli 31 punti conquistati. Anche in Coppa delle Fiere la Roma viene eliminata al primo turno dagli ungheresi del Ferevencvaros. Alla penultima giornata di campionato Lorenzo viene mandato via dal presidente Marini Dettina e la panchina viene affidata per l'ultimo incontro a Naim Krieziu, campione d'Italia del 1942. La partita è Roma-Foggia, finirà 1-1. Il gol è l'ultimo di Manfredini con la Roma, che saluta a modo suo i tifosi della Roma che lo hanno sempre sostenuto ed incitato. E' un grande campione che se ne va dopo avere a lungo entusiasmato la folla giallorossa.

Lorenzo allenatore della Roma nel campionato 1964/65A Natale si scrive la pagina più nera della stagione. Inverosimilmente a corto di soldi per la trasferta di Vicenza, l'allenatore della Roma Lorenzo prende l'iniziativa di organizzare una colletta al Sistina per l'ultimo dell'anno. Verrano raccolte 800 mila lire, per salvare la faccia la Roma dichiarerà di averle poi date in beneficenza ma ormai .. "il danno è fatto". Per tutto il proseguio della stagione i calciatori romanisti verranno beffeggiati su tutti i campi avversari con lanci di monetine. La società è pronta ad un grande riassetto, si affacciano volti del passato (Renato Sacerdoti e Anacleto Gianni) e del futuro (Gaetano Anzalone e Dino Viola).

Campionato 1964/65

Girone d'andata

1a giornata
Roma-Cagliari 2-1
22' Greatti (a), 42' Francesconi, 73' Greatti

2a giornata
Atalanta-Roma 1-0
54' Petroni

3a giornata
Roma-Varese 5-2
47', 73' Angelillo, 53' Leonardi, 57' Schnellinger, 61' Traspedini, 80' Pasquina, 87' Tamborini
Angelillo

4a giornata
Sampdoria-Roma 1-0
14' Lojacono

5a giornata
Roma-Fiorentina 3-3
1', 12', 57' Angelillo, 12' Marchesi (r), 38' Nuti, 40' Morrone

6a giornata
Inter-Roma 0-0
-

7a giornata
Roma-Catania 2-1
47', 82' Francesconi, 84' Biagini (r)

8a giornata
Roma-Bologna 1-1
15' Haller, 25' Nicolè

9a giornata
Lazio-Roma 0-0
-

10a giornata
Mantova-Roma 0-0
-

11a giornata
Roma-Genoa 1-1
21' Angelillo, 29' Cappellini

12a giornata
Messina-Roma 1-2
68' De Sisti, 77' Tamborini, 86' Dori

13a giornata
Roma-Juventus 1-1
56' Ardizzon, 74' Bercellino

14a giornata
Roma-Milan 1-2
43' Noletti, 52' Francesconi, 89' Ferrario

15a giornata
L.R. Vicenza-Roma 1-0
37' Vastola

16a giornata
Roma-Torino 2-2
19' Angelillo, 38' Poletti, 70' Francesconi, 74' Losi (a)

17a giornata
Foggia-Roma 0-0
-

Girone di ritorno

18a giornata
Cagliari-Roma 1-0
73' Cappellaro (r)

19a giornata
Roma-Atalanta 0-0
-

20a giornata
Varese-Roma 1-1
17' Cucchi, 64' De Sisti

21a giornata
Roma-Sampdoria 1-0
63' De Sisti
Giancarlo De Sisti

22a giornata
Fiorentina-Roma 2-0
60', 89' Maschio

23a giornata
Roma-Inter 1-3
10' Jair, 23' Manfredini, 40', 52' Domenghini

24a giornata
Catania-Roma 4-0
10' Cinesinho, 38' Calvanese, 64' Facchin, 76' Rozzoni

25a giornata
Bologna-Roma 1-2
31' Tomborini, 39' Nicolè, 80' Haller

26a giornata
Roma-Lazio 0-0
-

27a giornata
Roma-Mantova 0-0
-

28a giornata
Genoa-Roma 0-0
-

29a giornata
Roma-Messina 0-1
70' Clerici

30a giornata
Juventus-Roma 1-0
65' Stacchini

31a giornata
Milan-Roma 0-2
39' Manfredini (r), 75' Francesconi

32a giornata
Roma-L.R. Vicenza 0-0
-

33a giornata
Torino-Roma 3-1
3' Ferretti, 35' Hitchens, 56' Meroni, 67' Francesconi

34a giornata
Roma-Foggia 1-0
54' Manfredini

Classifica 1964/65

Inter 54
Milan 51
Torino 44
Juventus 41
Fiorentina 41
Bologna 34
Cagliari 34
Catania 32
Foggia 31
Roma 31
Varese 30
Vicenza 30
Atalanta 30
Lazio 29
Sampdoria 29
Genoa 28
Messina 22
Mantova 21

retrocesse in serie B

La Roma 1964/65 sul Corriere dei Piccoli

Coppa Italia 1964/65

Nel novembre 1964 la Roma conquista la sua prima Coppa Italia portando a termine con successo la cavalcata intrapresa nella stagione precedente. Essendo slittata così in avanti la finale del torneo nazionale, la Lega si trovò costretta ad iscrivere "d'ufficio" il Torino alla Coppa delle Coppe, relegando in giallorossi in Coppa delle Fiere. Vai alla Coppa Italia 1963/64

Quarti di finale

05/05/1965
Napoli-Roma 1-2
14' De Sisti, 57' Salvori, 72' Cané

Semifinale

09/06/1965
Roma-Inter 2-2 (6-8 dcr)
22' Manfredini (r), 29' Francesconi, 50' Bedin, 56' Jair
Rigori: Manfredini gol, Suarez gol, Manfredini gol, Suarez gol, Manfredini gol, Suarez gol, Manfredini gol, Suarez gol, Manfredini sbagliato, Suarez gol, Manfredini sbagliato, Suarez gol

Coppa delle Fiere 1964/65

Trentaduesimi di finale
16/09/1964 - Andata
Aris (GRE)-ROMA 0-0
-
30/09/1964 - Ritorno
ROMA-Aris (GRE) 3-0
58' Tamborini, 69' Schnellinger, 71' Leonardi
Sedicesimi di finale
28/10/1964 - Andata
NK Zagreb (YUG)-ROMA 1-1
52' Beslac, 53' Nicolé
25/11/1964 - Ritorno
ROMA-NK Zagreb (YUG) 1-0
83' Angelillo
Ottavi di finale
10/03/1965 - Andata
ROMA-Ferencvaros (HUN) 1-2
37' Ratkai, 79' Fenyvesi, 81' De Sisti
16/03/1965 - Ritorno
Ferencvaros(HUN)-ROMA 1-0
41' Albert

Una formazione della Roma 1964/65

Una formazione della Roma 1964/65.

03 giugno 1964
Quarti di finale di Coppa Italia, Roma-Atalanta 1-0. A portare la Roma in semifinale è Leonardi.

10 giugno 1964
Semifinale di Coppa Italia, Roma-Fiorentina 1-1, gol di Leonardi. I giallorossi conquistano la finale vincendo 7-3 ai calci di rigore. L'ultima penalty lo tira il portierone della Roma Fabio Cudicini.

06 settembre 1964
La finale di Coppa Italia Roma-Torino termina 0-0 dopo i tempi supplementari. La gara verrà rigiocata a novembre in Piemonte e la Roma vincerà gara e Coppa.

16 settembre 1964
Coppa delle Fiere, trentaduesimi di finale. In Grecia la Roma pareggia 0-0 contro l'Aris Salonicco.

30 settembre 1964
Trentaduesimi di Coppa delle Fiere, Roma-Aris Salonicco 3-1. In rete Leonardi, Schnellinger e Tamborini.

11 ottobre 1964
Roma-Fiorentina 3-3, tripletta di Angelillo.

01 novembre 1964
Replay della finale di Coppa Italia, Torino-Roma 0-1. Grazie a un gol di Nicolè la Roma sbanca il Comunale e si aggiudica la prima Coppa Italia della sua storia.

25 novembre 1964
ROMA-NK Zagreb 1-0, in gol Angelillo.

25 febbraio 1965
Nasce a Pomezia Sandro Tovalieri, attaccante romanista di metà anni 80.


ADS


ADS