Coppa Italia 1963/64

La prima Coppa Italia vinta dalla Roma

Sempre concepita come la Cenerentola delle manifestazioni calcistiche, la Coppa Italia fu riformata in modo da dare il minor ingombro possibile alle grandi società. Pensando ai sempre più importanti appuntamenti europei, le eliminatorie - complessamente strutturate su tre turni inframezzati da un barrage - furono modificate esentandovi le milanesi impegnate in Coppa dei Campioni e l'Atalanta iscritta alla Coppa delle Coppe, oltre alla Juventus vicecampione nazionale e invitata alla Coppa delle Fiere.

Nonostante il tabellone cominciasse addirittura dai quarti di finale, tre delle quattro big non ne approfittarono, lasciando strada al Torino, che eliminò l'Inter, alla Roma, fatale per i bergamaschi detentori del trofeo, e alla Fiorentina, che sconfisse il Milan.

Solo la Juventus superò il turno battendo il Bologna, che pochi giorni prima aveva vinto lo spareggio scudetto contro l'Inter. I bianconeri furono poi eliminati nella stracittadina dal Torino, in semifinale.

Il prolungarsi del torneo nazionale face posticipare l'incontro finale di Coppa Italia, previsto nella Capitale, all'inizio della stagione successiva. Le due finalisti della sedicesima edizione del torneo, Roma e Torino, il giorno della gara non riuscirono a sbloccare il risultato neanche nei tempi supplementari, rendendo per ciò necessaria, non essendo ancora previsti all'epoca i calci di rigore, la ripetizione della gara.

A questo punto insorse un problema: visto l'imminente inizio delle competizioni europee, la UEFA fu costretta a procedere d'ufficio nel designare le rappresentanti italiane e iscrisse alla Coppa delle Coppe i piemontesi, in quanto meglio classificati in campionato, mentre alla Roma fu offerto un invito per la Coppa delle Fiere.

Vista la situazione, la FIGC provò ad "indirizzare" l'esito della manifestazione verso la compagine piemontese programmando il replay della finale a Torino adducendo motivi di cavalleria dopo la prima gara disputata nel Lazio, se non che, a sorpresa, i giallorossi sbancarono il Comunale, divenendo l'unica squadra italiana, se si escludono il Napoli nel 1988, la Juventus nel 1961 e nel 1996 (vincitori nell'anno precedente di campionato e coppa nazionale) a non disputare la Coppa delle Coppe pur fregiando la propria maglia con la coccarda tricolore.

Primo turno

09/09/1963

Potenza-Roma 0-2
15', 22' Manfredini

Il Potenza che affronta la Roma al primo turno

Sedicesimi di finale

13/11/1963

Roma-Napoli 5-0
4', 30' Manfredini, 24', 47', 77' Orlando

A causa dell'indisponibilità di Cudicini, il portiere di riserva giallorosso per questa gara è Roberto Terreni.

Ottavi di finale

15/04/1964

Foggia Incedit-Roma 0-2
47' Francesconi, 52' Leonardi

Foggia: Moschioni, Corradi, Valadè, Bettoli, Rinaldi, Ghedini, Oltramari, Di Giovanni, Nocera, Lazzotti, Patino- All.: Pugliese

Roma: Cudicini, Fontana, Corsini, Ardizzon, Losi, Frascoli, Leonardi, Carpanesi, Orlando, De Sisti, Francesconi. All.: Mirò

Quarti di finale

03/06/1964

Roma-Atalanta 1-0
44' Leonardi

Semifinale

10/06/1964

Roma-Fiorentina 1-1 (7-3 dcr)
50' Seminario, 65' Leonardi
Sequenza rigori: Manfredini gol, Marchesi sbagliato, Manfredini gol, Seminario sbagliato, Manfredini gol, Marchesi gol, Manfredini gol, Marchesi sbagliato, Manfredini gol, Hamrin gol, Cudicini gol

Finale Coppa Italia 1963/64

De Sisti riceve la Coppa Renato Dall'Ara, il capitano Losi alza la Coppa Italia

De Sisti riceve la Coppa Renato Dall'Ara, il capitano Losi alza la Coppa Italia

Prima gara

Roma, 06/09/1964

Roma-Torino 0-0 dts
-

Roma: Matteucci; Tomasin, Ardizzon, Carpenetti, Losi, Schnellinger, Leonardi, Tamborini, Nicolè, Carpanesi, Salvori. Allenatore: Lorenzo.
Torino: Vieri, Poletti, Teneggi, Puja, Rosato, Ferretti, Albrigi, Ferrini, Hitchens, Moschino, Meroni. Allenatore: Rocco.
Arbitro: Campanati di Milano

Seconda gara

Torino, 01/11/1964

Torino-Roma 0-1
85' Nicolè

Torino: Vieri; Poletti, Buzzacchera, Puja, Lancioni, Ferretti, Simoni, Ferrini, Hitchens, Cella, Meroni. Allenatore: Rocco.
Roma: Cudicini; Tomasin, Ardizzon, Carpanesi, Losi, Schnellinger, Leonardi, Tamborini, Nicolè, De Sisti, Francesconi. Allenatore: Lorenzo.
Arbitro: Campanati di Milano

Nel video il gol di Nicolè e il capitano Giacomo Losi che riceve la Coppa Italia

Il racconto e le interviste ai protagonisti della prima Coppa Italia dalla Roma

La Roma con la coccarda della Coppa Italia sulla maglia

La Roma con la coccarda della Coppa Italia sulla maglia

Losi alza la Coppa Italia
De Sisti riceve la Coppa Renato Dall'Ara, il capitano Losi alza la Coppa Italia

De Sisti riceve la Coppa Renato Dall'Ara, il capitano Losi alza la Coppa Italia

La rosa della Roma 1963/64, vincitrice della finale di Coppa Italia

La rosa della Roma 1963/64, vincitrice della finale di Coppa Italia