Formazione dell'A.S.ROMA 1930/31Il campionato 1930/31 vede una Roma ricca di molti talenti. Eccoli in foto: in piedi, da sinistra Costantino, sempre presente e autore di 10 reti, Fasanelli, anche lui sempre presente e autore di ben 16 reti, Volk, capocannoniere con 29 gol in 33 partite, Eusebio, 3 partite 2 gol per lui e Chini, 33 partite 11 marcature. I quattro giocatori al centro sono Attilio Ferraris IV, sempre presente, Fulvio Bernardini, 33 incontri e 7 reti, D'Aquino, 33 presenze ed il massaggiatore Angelino Cerretti. Infine seduti De Micheli, 17 presenze, il portiere giallorosso Guido Masetti, 32 presenze e Bodini, 25 partite e 2 gol.

La Roma 1930/31 sul campo d'allenamento Tecnico della Roma resta per il secondo anno consecutivo mister Garbutt, tuttavia le novità in squadra sono molte: la società ha ceduto Ballante, Corbyons, Benatti, Ossainach, Dalle Vedove, Corsanini e Fornaciari acquistando al loro posto Bodini, Ferrari, l'oriundo Lombardo, Costantino (dal Bari per 70000 lire) ed il portiere Masetti (per 50000 lire dal Verona).

Fu un campionato molto esaltante e la Roma per la prima volta si giocò il titolo di campione d'Italia arrivando, a fine stagione, al secondo posto dietro la Juventus. Proprio ai rivali bianconeri la Roma inflisse una sonora sconfitta: 5-0 nella gara di ritorno a Campo Testaccio. I giallorossi segnarono nel campionato 1930/31 ben 87 reti (miglior attacco del campionato) mentre ne subirono 31 (miglior difesa). La rosa capitolina era composta da tutti ottimi atleti a partire dal portiere Masetti, che a Roma lascierà un segno indelebile, alla punta Volk che realizzò ben 29 reti. Tra novembre e gennaio la Roma rimase imbattuta per ben dieci turni. La cavalvata al primo posto fu interrotta a maggio nel derby contro la Lazio. Quel giorno l'atmosfera era tesissima e in campo successe di tutto. Si giocava al Flaminio, stadio della Lazio, la gara finì 2-2 ma a Costantino venne annullato un gol e un colpo di mano in area del difensore biancoceleste Fantoni II passò del tutto inosservato agli occhi dell'arbitro. Alla fine la partita si concluse con botte da orbi sia in campo che sugli spalti, con inevitabile intervento di carabinieri e milizia. L'allora giudice sportivo inflisse 4 giornate di squalifica a De Micheli, 3 a Bernardini e la squalifica del campo ad entrambe. La Roma subì il contraccolpo nelle due giornate seguenti perdendo a Milano con l'Ambrosiana e pareggiando in casa con il Legnano 0-0 e la Juventus andò in fuga terminando il campionato 4 punti sopra.

Attilio Ferraris, capitano della RomaLa Roma entra in campo a Busto Arsizio per Pro Patria-Roma

Terminato il campionato la Roma disputò la coppa Europa. Giocò i quarti di finale contro lo Slavia Praga pareggiando all'andata fuori casa con gol di Volk (7 luglio) e vincendo poi al ritorno 2-1 con reti di Costantino e Volk (12 luglio). Purtoppo si arrese in semifinale con il First Vienna, l'andata finì 2-3 per gli austriaci, segnarono Volk e Fasanelli, il ritorno a Vienna finì 3-1 con l'unica rete giallorossa seganata da Volk.

Roma-Juventus 5-0

ROMA: Masetti, De Micheli, Bodini, Ferraris IV, Bernardini, D'Aquino, Costantino, Fasanelli, Volk, Lombardo, Chini - Allenatore Garbutt

JUVENTUS: Combi, Rosetta, Caligaris, Barale III, Varglien I, Vollono, Munerati, Cesarini, Vecchina, Ferrari, Orsi - Allenatore Carcano

Roma-Juventus 5-0, i giallorossiRoma-Juventus 5-0, le formazioni

Una formazione della Roma 1930/31
Nella foto, da destra: l'allenatore Burgess, Chini, Lombardo, Volk, Fasanelli, Costantino. Accosciati D'Aquino, Bernardini e Degni, seduti De Micheli, Masetti, Ferraris IV ed il massaggiatore Angelo Cerretti.

La formazione tipo della Roma nella stagione 1930/31: Masetti; Ferraris IV (De Micheli), Bodini, Degni (Ferraris IV), Bernardini, D'Aquino; Costantino, Fasanelli, Volk, Lombardo, Chini. Altri giocatori:Mattei I, Bossi, Pallotta, Eusebio, Carpi, Ferrari

I. 28/9/1930, Modena-ROMA 1-1
Fasanelli

II. 5/10/1930, ROMA-Alessandria 2-0
Fasanelli, Costantino

III. 12/10/1930, Triestina-ROMA 0-0

IV. 19/10/1930, ROMA-Napoli 3-1
Lombardo, Fasanelli, Volk

V. 26/10/1930, Juventus-ROMA 3-2
Fasanelli, Chini

VI. 2/11/1930, ROMA-Pro Patria 2-0
Volk 2

VII. 9/11/1930, Bologna-ROMA 3-3
Chini, Lombardo, Volk

VIII. 16/11/1930, ROMA-Casale 3-1
Barnardini, Volk 2

IX. 23/11/1930, Livorno-ROMA 1-3
Bernardini, Volk 2

X. 30/11/1930, Pro Vercelli-ROMA 0-3
Chini, Costantino, Eusebio

XI. 7/12/1930, ROMA-Lazio 1-1
Volk

XII. 14/12/1930, ROMA-Ambrosiana 2-1
Chini, Volk

XIII. 21/12/1930, Torino-ROMA 1-4
Costantino, Mangero (aut.), Volk 2

XIV. 4/1/1931, ROMA-Legnano 3-0
Volk, Fasanelli, Bernardini

XV. 11/1/1931, Genova-ROMA 0-0

XVI. 18/1/1931, ROMA-Milan 1-2
Fasanelli

XVII. 1/2/1931, ROMA-Brescia 3-0
Volk, Bernardini, Lombardo

In quegli anni nacque la "canzona di Testaccio", con versi di Toto Castelluccio sulle note di "Suona , suona guitarrita". Ecco di seguito il testo completo:

Cor core acceso da la passione
undici atleti Roma chiamò
e sott'ar sole der Cuppolone
'na bella maja a du' colori je portò.
Li du' colori de Roma nostra
oggi signora del futtebbal,
non più maestri né professori
mo' sò dolori
perché "Roma" ce sa fà.
C'è Masetti ch'è primo portiere;
De Micheli scrucchia ch'è 'n piacere;
poi c'è quer torello de Bodini;
cor gran Furvio Bernardini,
che dà scòla all'argentini.
Poi c'è stà Ferraris er mediano,
granne nazionale e capitano;
Chini, Fasanelli e Costantino,
cò Lombardi e cò D'Aquino;
Vorche è 'n mago pe' segnà!

Campo Testaccio c'hai tanta gloria,
nessuna squadra ce passerà.
Ogni partita è 'na vittoria, ogni romano è n'bon tifoso e sà strillà. Petti d'acciaio, astuzia e core corpi de testa da fa 'ncantà. Passaggi ar volo co' precisione
e via er pallone che la rete và a trovà.

Quanno che 'ncomincia la partita
ogni tifosetta se fa ardita,
strilla Forza Roma a tutto spiano
co' la bandieretta 'n mano,
perch´ c'ha er core romano. L'ala centra e Vorche tira e segna,
questo è er gioco e "Roma" ve lo 'nsegna! Cari professori appatentati
sete belli e liquidati
perché Roma ce sa fà.

Semo giallorossi e lo sapranno
tutti l'avversari de st'artranno.
Fin che Sacerdoti ce stà accanto
porteremo sempre er vanto
Roma nostra brillerà!


VAI ALLA PAGINA DI CAMPO TESTACCIO

XVIII. 8/2/1931, ROMA-Modena 4-0
Fasanelli 2, Volk 2

XIX. 15/2/1931, Alessandria-ROMA 0-2
Panzetti (aut.), Chini

XX. 1/3/1931, ROMA-Triestina 3-0
Lombardo, Volk, Chini

XXI. 8/3/1931, Napoli-ROMA 3-0

XXII. 15/3/1931, ROMA-Juventus 5-0
Lombardo, Volk, Bernardini 2, Chini

XXIII. 22/3/1931, Pro Patria-ROMA 0-4
Chini, Fasanelli 2, Volk

XXIV. 5/4/1931, ROMA-Bologna 2-1
Volk, Chini

XXV. 26/4/1931, Casale-ROMA 0-3
Chini, Lombardo, Volk

XXVI. 3/5/1931, ROMA-Livorno 7-1
Fasanelli 4, Volk 2, Eusebio

XXVII. 10/5/1931, ROMA-Pro Vercelli 5-0
Costantino 2, Volk, Chini, Fasanelli

XXVIII. 24/5/1931, Lazio-ROMA 2-2
Volk, Bodini

XXIX. 31/5/1931, Ambrosiana-ROMA 5-0

XXX. 4/6/1931, Legnano-ROMA 0-0

XXXI. 7/6/1931, ROMA-Torino 5-1
Costantino 3, Fasanelli, Volk

XXXII. 14/6/1931, ROMA-Genova 5-0
Costantino 3, Fasanelli, Volk

XXXIII. 21/6/1931, Milan-ROMA 0-2
Volk 2

XXXIV. 28/6/1931, Brescia-ROMA 3-2
Gadaldi (aut.), Lombardo

Avvenimenti della stagione 1930/31

Di seguito alcuni dei principali eventi della stagione 30/31 della Roma.

04 luglio 1930 - La Roma parte per una tourne in Sud America.

06 agosto 1930 - I fratelli Evaristo ripartono dopo il mancato accordo con la società giallorossa.

20 agosto 1930 - Arriva a Roma il portiere Guido Masetti.

07 settembre 1930 - A Bari la Roma vince 3-2 l'incontro di Coppa Fornari, segnano Fasanelli, Lombardo e Volk. La partita segna il passaggio del giocatore del Bari Raffaele Costantino alla Roma.

14 settembre 1930 - Coppa Fornari, Roma-Bari 5-1, Costantino segna 2 reti alla sua ex squadra, tripletta di Volk.

28 settembre 1930 - La squadra è stata molto rafforzata dal presidente Sacerdoti, sono arrivati il nazionale Costantino, il portiere Masetti, Ferrari, Bodini e l'argentino Lombardo. A Modena la Roma apre il campionato 1929/30 e pareggia 1-1.Il gol modenese è frutto di una papera dell'esordiente in giallorosso Masetti, la rete della Roma di Fasanelli.

01 ottobre 1930 - Amichevole Roma-Auguesta 11-0.

05 ottobre 1930 - Seconda di campionato, 2-0 con l'Alessandria reti di Fasanelli e del neo-acquisto Costantino. Masetti quel giorno salva il risultato con una grande parata su Cattaneo, futuro giallorosso.

02 novembre 1930 - Alla sesta di campionato la Roma vince 2-0 contro il Pro Patria, doppietta di Volk e debutto romanista per Bodini.

09 novembre 1930 - A Bologna la Roma si trova sotto per 3-1, è la settima di campionato. Infine due gol Lombardo e Volk regalano l'insperato successo alla Roma.

16 novembre 1930 - Ottava di campionato, Roma-Casale 3-1. Segnano prima Bernardini poi due volte Volk.

23 novembre 1930 - Nona di campionato, Livorno-Roma 1-3, a segno Bernardini e due volte Volk.

02 dicembre 1930 - Chini, Costantino ed Eusebio firmano le reti della vittoria della Roma per 3-0 a Vercelli.

07 dicembre 1930 - Primo derby Roma-Lazio al Testaccio. Volk pareggia il gol laziale di Foni, due reti annullate alla Roma. Assiste all'incontro Benito Mussolini.

25 dicembre 1930 - A Testaccio vengono installati dei gigantofoni per allietare i momenti di attesa delle gare.

 

11 gennaio 1931 - Quindicesima giornata di campionato, Genova-Roma 0-0. Per seguire la Roma a Genova, oltre 200 tifosi compiono un viaggio di ventuno ore.

25 gennaio 1931 - Italia-Francia 5-0, per la prima volta insieme in azzurro Ferraris IV e Bernardini.

28 giugno 1931 - La Roma termina il campionato seconda a 4 punti dalla Juventus.

Ultima modifica di questa pagina: 18/01/2016

23 giugno... 1940, Amichevole Livorno-Roma, 4-0 per i toscani. 1946, Girone finale, Roma-Pro Livorno 3-1, segnano Lovagnini, Amadei e Krieziu. 1982, Terza partita del girone mondiale.In campo Bruno Conti.Gol del futuro romanista Graziani ma sono polemiche a non finire dopo il pareggio finale. Alla fine l'Italia vincerà il mondiale.

Avvenimenti della storia della Roma Tutti gli avvenimenti di giugno nella storia della Roma.

Il quiz della Roma

ASR Talenti, sito dedicato alla Roma. Torna su - Mappa del sito - Privacy policy - Condividi