Oronzo Pugliese

Oronzo Pugliese nasce a Turi, in provincia di Bari, il 5 aprile 1910. Cresciuto in una famiglia contadina, mantiene durante la sua carriera la semplicità e la schiettezza delle sue origini.

Pugliese calciatore

Negli anni 30 Oronzo Pugliese giocò prima come centravanti, poi come terzino, nelle compagini del Frosinone, Montevarchi, Potenza, Siracusa e Messina. In Sicilia, con la Leonzio nel 1939, vive la prima esperienza da allenatore.

Il primo successo da tecnico è la conquista della B con il Messina nel 1949/50. Negli anni 50 guida il Benevento, la Nissena di Caltanissetta, la Reggina e il Siena, con cui sfiora la promozione in serie B. Nel 1961 passa al Foggia e con i rossoneri pugliese centra una storia doppia promozione dalla serie C alla serie A.

Quando durante la stagione 1964/65 il suo Foggia batte l'Inter di Helenio Herrera per 3-2, Oronzo Pugliese vede crescere la propria popolarità e quella vittoria gli vale l'appellativo di "mago di Turi". A fine stagione il Foggia arriva nono, assieme alla Roma.

Pugliese alla Roma

Nell'estate 1966 il neo presidente romanista Evangelisti lo chiama a guidare la squadra giallorossa. Nella Capitale resta tre stagioni, diventa un idolo della tifoseria pur senza raggiungere alcun trionfo.

Pugliese e l'attaccante Enzo

Chiude il suo primo campionato nella Roma all'ottavo posto ed i successivi due al decimo. Il capitano durante la sua gestione è Giacomo Losi mentre i calciatori a segnare di più saranno Paolo Barison, Fabio Enzo e Giuliano Taccola, che nell'ultima stagione del mago di Turi a Roma segna ben 10 reti.

1966. Oronzo Pugliese insieme ai componenti dello staff e i calciatori della Roma durante il tour negli Stati Uniti

Il pensiero del tecnico Pugliese sui calciatori stranieri.

"Quanto più vinco, tanto più son contento!" - Oronzo Pugliese

La Roma di Pugliese a Torino contro la Juventus

Vincenzo Biancone, Aldo Pasquali, Franco Evangelisti e Oronzo Pugliese

Sezioni del sito
50+    50+
92    17
100+    30+