Paulo Roberto Falcao nasce a Xanxere (Santa Caterina) in Brasile il 16 ottobre 1953. Alto 1 e 83 per 71 chili, di ruolo ècentrocampista.
Viene ingaggiato dal presidente Dino Viola dalla squadra brasiliana dell'International Porto Alegre per la cifra di un milione e mezzo di dollari. Esordisce in casacca giallorossa proprio contro la sua ex squadra, in un'amichevola organizzata appositamente per lui disputata allo stadio Olimpico il 29 agosto 1980. La prima gara ufficiale arriva il 14 settembre: Como-Roma 0-1. Il divino o l'ottavo Re di Roma, cosi lo ribattezzo' la tifoseria giallorossa dopo che il brasiliano diede dimostrazione delle sue elevatissime qualità. Un campione anche senza palla, con un'intelligenza tattica sopraffina che lo rende un signore incontrastato del tempo e dello spazio di gioco. Allenatore in campo, capace di difendere (quanti gol salvò...), impostare ed attaccare con un'eleganza unica.

Esultanza di Paulo Roberto Falcao

"Avrei potuto cercare l'abbraccio anche delle tribune ma ho preferito correre verso i tifosi della Curva Sud un po' perché avevo segnato proprio sotto i loro occhi, ma sono corso da loro soprattutto perché costituiscono il simbolo e l'anima del tifo giallorosso, della passione popolare verso la Roma. Dopo il gol noi giocatori corriamo quasi sempre verso i tifosi della Curva Sud perché per la Roma danno il cuore sopportando ogni disagio, compreso il fatto che da quella posizione si vede male la partita."

Falcao stringe la mano al presidente Viola

Falcao stringe la mano al presidente Viola

Falcao incarnò alla perfezione il ruolo del centromediano metodista completo. Quando Dino Viola non riusci' ad acquistare Zico e "ripiego'" su quest'altro brasiliano, biondo, riccioluto (e per la verita' al momento dell'acquisto anche baffuto), dal nome Falcao, furono tutti scontenti. Nessuno poteva prevedere che Paulo Roberto Falcao si sarebbe dimostrato in grado di portare la Roma al vertice. Non lo conoscevano...
Il presidente Viola pago' per il suo acquisto all'International di Porto Alegre un milione e mezzo di dollari promettendo al giocatore un ingaggio di 250 milioni. Era l'estate del 1980.
Il 29 agosto Falcao esordisce davanti al suo pubblico. Viene organizzata per l'occasione un'amichevole proprio contro l'ex squadra del brasiliano, l'International di Porto Alegre. Finisce 2-2 e Falcao regala agli spettatori qualche perla.
Normale amministrazione rispetto a quello che accadra' in seguito.
La prima rete ufficiale Falcao la realizza contro il Carl Zeiss Jena (il gol del 3-0) all'andata di uno dei più maledetti turni di coppa Europea conosciuti dalla Roma (al ritorno finì 4-0!). Contro il Bologna la prima rete in serie A, nella prima stagione (80/81).

Paulo Roberto Falcao

Velocemente Paulo Roberto Falcao diventa il leader della squadra giallorossa che dispone in quegli anni di ottimi organici. Nella stagione 1980/81 si bissa il successo dell'anno precedente: la Roma vince la sua quarta Coppa Italia. E' il primo trofeo romanista per Falcao. In campionato si sfiora lo scudetto, perso in extremis dalla Roma. Nella stagione successiva terzo posto per i giallorossi e per Falcao che ormai si è calato a pieno nella realtà romana. La stagione 1982/83 arriva lo scudetto: Falcao con le sue 27 partite disputate, i 7 gol segnati ma soprattutto con le prestazioni effettuate ne è un protagonista assoluto.


Udinese-Roma, Falcao

L'anno successivo, la Roma sfoggia il tricolore sul petto e disputa la competizione europea pià importante, la Coppa dei Campioni. Riesce ad arrivare in finale, la maledetta finale contro gli inglesi del Liverpool. In questa partita, nel momento più delicato, ai calci di rigore, Falcao esita e sceglie di non tirare il penalty. La Roma perde ed i tifosi si sentono come abbandonati, per via di questo gesto, da colui che da quattro stagioni li ha guidati.


Roma-Juventus, il gol di Falcao

La rete realizzata da Falcao nella stagione 1982/83 all'Olimpico contro la Juventus.

Udinese-Roma, Falcao

Alcune foto del campionato dello scudetto, da sinistra: Paulo Roberto Falcao insieme a Bruno Conti, due esultanze della squadra che si laurea campione d'Italia nel 1983, al tiro contro l'Udinese.

Falcao all'International Paulo Roberto Falcao con la maglia del Brasile Falcao, Andreotti e Viola al Processo del lunedi Paulo Roberto Falcao fotografato ai Fori

Falcao con le magliette dell'International di Porto Alegre e del Brasile, negli studi televisivi della trasmissione Il Processo del Lunedi insieme a Giulio Andreotti e al presidente della Roma Dino Viola e ai Fori Imperiali.

Ultima modifica di questa pagina: 19/01/2016

25 maggio... 2015, La Roma batte 2-1 la lazio e guadagna il secondo posto e l'accesso diretto ai gironi della prossima Champions League. Iturbe porta in vantaggio la Roma, Djorjevic pareggia ma a dieci minuti dalla fine Yanga-Mbiwa segna la rete della vittoria.

Avvenimenti della storia della Roma Tutti gli avvenimenti di maggio nella storia della Roma.

Il quiz della Roma

ASR Talenti, sito dedicato alla Roma. Torna su - Mappa del sito - Privacy policy - Condividi