Il presidente della Roma Dino Viola

Dino Viola

Dino Viola, all'anagrafe Adino, nasce il 22 maggio 1915 ad Aulla, in provincia di Massa Carrara, in Lunigiana, estremo lembo della Toscana al confine con la Liguria e l'Emilia. Presidente dell'A.S.Roma per undici anni: dal 16 maggio 1979 al 18 gennaio 1991, giorno del suo decesso. Rileva la Roma da Gaetano Anzalone e in pochi anni la fa diventare uno dei club più forti d'Europa, ingaggiando campioni dal calibro di Ancelotti, Prohaska, Falcao e Cerezo.

Con passione e abilità riesce a riportare lo scudetto alla Roma dopo più di quarant'anni. Il punto diù alto della sua gestione è la sfortunata finale di Coppa dei Campioni contro il Liverpool. Grande Dino, uomo tutto d'un pezzo, innamorato da sempre dei colori giallorossi. Da giovanissimo seguì un gruppo di tifosi con bandiere e vessilli e si ritrovò a Campo Testaccio... Durante il viaggio di nozze partì in bicicletta per seguire la Roma in trasferta.


Dino Viola nella stagione 1978/79

Laureato in ingegneria industriale meccanica presso l'Università di Roma, la sua città d'adozione, Dino Viola aprì nel dopoguerra uno stabilimento di apparecchiature meccaniche a Castelfranco Veneto. Vice-presidente già nell'era Marchini, fu presidente anche della squadra di calcio del Palestrina con Amos Cardarelli allenatore. Oltre alla sua brillante personalità rimane famosa la sua fine dialettica: diplomazia e cortesia mischiata ad un'ironia intelligente che diedero vita in quegli anni a un vero e proprio idioma definito il "violese".

Dino Viola con il neo acquisto Rudi Voeller all'inizio della stagione 1987/88
Dino Viola con il neo acquisto Rudi Voeller all'inizio della stagione 1987/88

SECONDA PAGINA DEDICATA AL PRESIDENTE DINO VIOLA

Il presidente Viola premiato per lo scudetto conquistato con la Roma
"La Roma ha una massa di tifosi spaventosamente bella e questo affetto, questo amore per i colori giallorossi mi ha messo dinnanzi ad una realtà dalla quale non si può sfuggire. Un pubblico così merita lo squadrone: una squadra mediocre non può difendere i colori della Roma; non può presentarsi dinanzi ad un pubblico che con uno stadio adeguato potrebbe calcolarsi sulle 150 mila unità." Dino Viola


Il presidente Dino Viola presenta lo sponsor Barilla, la prima pubblicità a comparire sulle maglie della Roma.

Dino Viola sorridente dietro la sua scrivania
"La Roma non ha mai pianto, la Roma mai piangerà. Perché piange il debole, i forti non piangono mai." Dino Viola

Viola festeggia con i tifosi nella stagione 1979/80

Viola festeggia con i tifosi nella stagione 1979/80


Se vuoi scriverci o aggiugnere il tuo contributo a questa pagina riempi il modulo di contatto qui sotto.




Ultima modifica di questa pagina: 16/05/2022