Mai sola mai

Testo di Mai sola mai

Cosa sei per me, spiegarlo non è facile

Una parola sola, tu sei la Roma.

Sei il primo gioco che facevo da bambino

E che ci gioco ancora, tu sei la Roma.

Ricordo che quand'ero ragazzino

Sognavo di essere Agostino

E dare calci alle paure.

Ci sono stati giorni amari che

C'avevo solamente te e poco altro per star bene.

 

C'eri tu e qualche amico in più,

Quante volte in un tuo abbraccio

Ho preso coraggio.

 

A te, a te che sei la mia Roma

A te che non sarai mai sola,

Perché non hai lasciato mai me.

A te, a te la mia fedeltà,

Il mio coraggio, la lealtà

E la mia voce nella gola.

A te che sei la mia Roma

Ovunque tu sarai, mai sola mai.

"Cosa sei per me, spiegarlo non è facile...Una parola sola, tu sei la Roma." inizia così Mai sola mai, brano del cantautore romano Marco Conidi dedicato alla Roma, inciso nei primi anni 2000 e pubblicato nel 2007 in un cd il cui incasso è stato devoluto in beneficenza.

Copertina del disco Mai sola mai di Marco Conidi

Dalla stagione 2021/22 Mai sola mai entra a far parte, come Forza Roma e Roma Roma, delle canzoni suonate dagli altoparlanti dello Stadio Olimpico prima degli incontri casilinghi della squadra giallorossa.

Marco Conidi ascolta Mai sola mai allo Stadio Olimpico
Marco Conidi ascolta Mai sola mai allo Stadio Olimpico

Video Mai sola mai

La versione originale del brano Mai sola mai, con il testo della canzone.

Mai sola mai cantata da Marco Conidi in occasione del terzo compleanno della rivista "Il Romanista", all'interno della mostra per gli 80 anni della Roma, organizzata dall'UTR all'ex Mattatoio Testaccio.

"Mai sola mai" interpretata dal vivo da Marco Conidi all'Olimpico in occasione dei festeggiamenti per gli 80 anni del club giallorosso.

Marco Conidi, autore di Mai sola mai

Marco Conidi, autore di Mai sola mai.


Se vuoi scriverci o aggiugnere il tuo contributo a questa pagina riempi il modulo di contatto qui sotto.




Ultima modifica di questa pagina: 23/05/2022