Le sedi sociali della Roma

In questa pagina l'elenco delle nove sedi sociali della Roma nel corso della sua storia, dal 1927 ad oggi. Dalla prima sede sociale situata in via degli Uffici del Vicario 35 fino al centro sportivo Fulvio Bernardini, meglio conosciuto come Trigoria, attuale sede sociale del club giallorosso.

Uffici del Vicario

Situata in via degli Uffici del Vicario 35 (già via dei Notari), nel centralissimo rione Campo Marzio al confine con rione Colonna, a due passi da Montecitorio. All'epoca della nascita della Roma era di proprietà dei fratelli Pietro e Giorgio Crostarosa e prima del 22 luglio 1927 era stata la sede sociale del Roman, una delle tre società che diedero vita alla Roma. Fu in questa sede che venne stilato l'ordine del giorno numero 1, primo documento ufficiale della neonata Associazione Sportiva Roma. E' ormai una bella abitudine per i tifosi della Roma ritrovarsi allo scoccare della mezzanotte del 22 luglio sotto la prima storica sede sociale.

Passeggiata di Ripetta

Nel 1930 la sede della Roma fu spostata in via Passeggiata di Ripetta 35, per pochi mesi prima del trasferimento a via Monterone.

La sede della Roma in via Passeggiata di Ripetta

Immagine da Google Maps

Via Monterone, 2

La Roma del presidente Sacerdoti si accasa a Via Monterone, strada che da piazza dei Caprettari sfocia in Vittorio Emanuele II, nel Rione Sant'Eustachio. Via Monterone ospitò al civico 2, in un bel palazzo quattrocentesco, la sede giallorossa dal 1930 al 1937.

La sede della Roma in via Monterone

Immagine da Google Maps

Via del Tritone, 125

Il palazzo in via del Tritone che ospitò la sede della RomaCon il passaggio della Roma nelle mani di Igino Betti la società giallorossa cambia nuovamente sede e si stabilisce in via del Tritone, al civico 125, a quattro passi da piazza Barberini. La sede giallorossa rimane in questi uffici per 15 anni, fino al 1952.

La sede di via del Tritone era un punto di riferimento per i tifosi della Roma, che quando la squadra giocava in trasferta si radunavano sotto in attesa di sapere il risultato dei giallorossi.

I trofei della Roma nella sede a Via del Tritone
I trofei della Roma nella sede a Via del Tritone.

Via del Quirinale, 21

Nella stagione del ritorno in serie A, durante la primavera del 1952, la sede sociale della Roma viene spostata in via del Quirinale, al civico 21, dove rimane fino al dicembre 1955.

La società ristrutturò completamente il primo piano del palazzetto abbandonato dal ministro Volpi di Misurata dopo la sua morte avvenuta nel 1947.

Viale Tiziano, 3/5

A seguito dell'inaugurazione dello Stadio Olimpico, il presidente Sacerdoti decide di portare la casa della Roma nel quartiere Flaminio e trasferisce la sede sociale in viale Tiziano. Qui gli uffici della società giallorossa rimarranno per un decennio, dal 1955 al 1965.

La sede della Roma a Viale Tiziano 5/7
La sede della Roma a Viale Tiziano 5/7.

Via Lucrezio Caro, 67

L'ennesimo trasloco della sede sociale della Roma avviene sotto la presidenza Evangelisti, quando l'assemblea dei soci nel maggio 1965 decise che l'affitto della sede di Viale Tiziano erano troppo cari.

I consiglieri Renzo Baldesi e Alvaro Marchini furono incaricati di trovare la nuova sede della Roma ed essi scelsero un appartamento di 200 metri quadri in via Lucrezio Caro, traversa di via Cola di Rienzo a pochi metri da Piazza Cavour.

La sede romanista, composta da sette stanze di cui solo quella del Presidente di una certa grandezza, resta in via Lucrezio Caro 67 per quattro anni, dall'ottobre 1965 all'autunno 1969.

Il palazzo in via Lucrezio Caro 67 che ospitò la sede della Roma

Immagine da Google Maps

Via del Circo Massimo, 7

L'ultima sede sociale della Roma prima del trasferimento "definitivo" a Trigoria è quella di Via del Circo Massimo, 7. E' il presidente dell'epoca Marchini a far spostare gli uffici dei giallorossi da via Lucrezio Caro. Il suo successore al timone della Roma, Gaetano Anzalone, vi rimase per quasi tutta la durata della sua presidenza ma nel 1977 acquistò i terreni sui quali, nel 1978 sorse il centro sportivo di Trigoria. La sede fu lasciata con un po' di scetticismo legato alla lontananza di Trigoria dal centro di Roma.

Il palazzo in via Lucrezio Caro 67 che ospitò la sede della Roma

Immagine da Google Maps

Trigoria - Centro sportivo Fulvio Bernardini

Trigoria è la sede della Roma dal 1978. Situata in via di Trigoria Km 3,600, immersa nel verde, è la prima sede sociale lontana dal centro storico della Capitale. Fu il presidente Anzalone ad occuparsi dell'acquisto dei terreni e a dare il via ai lavori per quella che ancora oggi è la sede sociale del club giallorosso. Il costo del complesso di Trigoria ammontò a 2 miliardi di lire. L'inaugurazione, datata 23 luglio 1979, avviene in concomitanza all'addio di Anzalone e al successivo passaggio di consegne della società nelle mani dell'Ingegner Dino Viola. Il presidente del secondo scudetto operò un ampliamento del centro nel 1984 e lo stesso fece Franco Sensi nel 1998. Fu sempre Sensi a dedicare la sede a Fulvio Bernardini ed il piazzale antistante a Dino Viola. Attualmente l'area del centro sportivo ammonta a 20 ettari di terreno: comprende diversi terreni di gioco (i principali sono il Campo Testaccio e il campo Agostino Di Bartolomei), campi da tennis e piscina coperta, alloggi per staff e calciatori, locali medici, palestre e spogliatoi oltre alla sede della rivista La Roma, una sala stampa e la Cappella Salus Popoli Romani, voluta fortemente dal presidente Sensi e dedicata a Papa Giovanni Paolo II.

Anzalone presenta il centro sportivo di Trigoria
Anzalone presenta il centro sportivo di Trigoria

Il centro Sportivo Fulvio Bernardini
Immagine da Google Maps

La sala trofei a Trigoria

La sala trofei a Trigoria