Nils Liedholm

Nils Liedholm nasce l'8 ottobre 1922, a Valdemarsvik in Svezia. Soprannominato "Il barone", ebbe successo in Italia prima con attaccante, poi come allenatore. Fu capitano della Nazionale della Svezia, con cui vanta 23 presenze e 12 reti.

Detiene il record di presenze sulla panchina della Roma, allenata in quattro periodi diversi per un totale di dodici stagioni. In 440 gare ufficiali ha ottenuto 192 vittorie e 141 pareggi.

Nils Liedholm

Liedholm calciatore

Cresce calcisticamente nelle giovanili del Valdemarsviks, nel periodo della guerra gioca con lo Sleipner, poi con l'IFK Norrkoping. Come attaccante nel campionato svedese segna, dal 1942 al 1948, 46 gol in 108 partite. Nel 1949 si trasferisce in Italia al Milan, dove giocherà per tutto il resto della sua carriera (12 stagioni) collezionando 359 presenze e segnando 81 reti. Con la squadra rossonera conquista 4 scudetti e 2 Coppe Latine. Come attaccante della Svezia, di cui fu anche il capitano, vinse le Olimpiadi del 1948 ed arrivò in finale dei Mondiali di calcio disputati in patria del 1958. Sull'incontro disputato contro il grande Brasile raccontò ironicamente "Loro avevano Garrincha, Didì, Vavà, Pelè e Zagallo... E io, quel giorno, non stavo tanto bene..."

Nils Liedholm capitano della Svezia

Nils Liedholm capitano della Svezia

La carriera da allenatore

Dal 1961 intraprende la carriera da allenatore che porterà avanti per 36 anni. Inizia come vice al Milan, dal 1963 al 1966 è il tecnico dei rossoneri, nelle due stagioni successive guida il Verona, nella stagione 1968/69 il Monza, dal '69 al '71 il Varese e dal 1971 al 1973 la Fiorentina.

Liedholm alla Roma

Nils Liedholm con Anzalone nel 1973Nella stagione 1973/74 Nils Liedholm siede per la prima volta sulla panchina giallorossa. E' il presidente dell'epoca Gaetano Anzalone che lo porta alla Roma per sostituire, dopo sette giornate dall'inizio del campionato, Manlio Scopigno. Nils Liedholm resta alla Roma fino alla stagione 1976/77, poi torna al Milan.

La prima avventura alla Roma dura quattro anni ma non porta alcuna vittoria. Tuttavia nella stagione 1974/75 i giallorossi si tolgono la soddisfazione di tornare sul podio della serie A, piazzandosi al terzo posto. Nel finale della stagione 1976/77 Liedholm viene sostituito da Trebiciani.

Nils Liedholm con Anzalone

Il ritorno nel 1979

Liedholm nel campionato 1977/78 torna ad allenare il Milan e l'anno successivo con i rossoneri vince il suo primo scudetto italiano. Nel frattempo alla Roma l'ingegner Dino Viola ha preso il posto di Anzalone. Per far crescere la Roma vede proprio nel tecnico svedese l'uomo giusto e lo convince a tornare nella Capitale. Dalla stagione 1979/80 Liedholm è di nuovo il direttore tecnico della Roma e stavolta arrivano anche le vittorie.

Nils Liedholm con Dino Viola
Liedholm con il presidente Dino Viola

In quella prima stagione Liedholm, che è un tecnico innovativo e votato all'attacco, che usa la zona in un modo tutto modo suo, schiera la Roma con il doppio libero affidando il ruolo a Turone e Santarini.

Le prime vittorie

Nils Liedholm allenatore della Roma

La stagione 1979/80 vede la Roma trionfare nel secondo torneo nazionale, la Coppa Italia. I giallorossi vincono la Coppa Italia per la terza volta dopo i successi del 1964 e 1969. Per il presidente Dino Viola è il primo di una serie d'importanti successi.

Nils Liedholm con Francesco Rocca
Liedholm con il terzino Francesco Rocca

Nils Liedholm allenatore della Roma

"Se il pallone ce l'abbiamo noi, non ce l'hanno gli avversari: quindi non rischiamo di prendere gol." - Nils Liedholm

Nils Liedholm allenatore della Roma
Liedholm durante gli allenamenti dei giallorossi all'impianto del Tre Fontane

Per puntare ancora più in alto, Liedholm e Viola individuano l'uomo giusto nel centrocampista brasiliano Paulo Roberto Falcao. Il brasiliano arriva nella stagione 1980/81 e il tecnico svedese gli dona le chiavi del gioco romanista.

Nils Liedholm con Viola e Falcao nell'anno dell'arrivo del divino

Viola, Falcao e Liedholm

Nils Liedholm

Anche grazie ai colpi di Falcao, la Roma di Liedholm bissa il successo della Coppa Italia, secondo trofeo conquistato con i giallorossi dall'allenatore svedese.

La Roma di Liedholm sul tetto d'Italia

Nils Liedholm nella stagione 1982/83

E' l'era più splendente della storia calcistica capitolina: dopo aver conquistato per due volte la Coppa Italia ed aver già sfiorato lo scudetto nel campionato 80/81, la Roma nel 1982/83 vince il campionato italiano, riportando il tricolore sulle maglie giallorosse a distanza di 41 anni dalla prima storica vittoria.

Nils Liedholm nella stagione 1982/83 portato in trionfo dai tifosi della Roma

A Genova la Roma si laurea campione d'Italia e i tifosi portano in trionfo Liedholm

Come l'ungherese Alfred Schaffer nel 1942, Nils Liedholm si laurea campione d'Italia come tecnico della Roma. Fu in grado di disegnare un ottimo modulo che fece rendere al meglio i suoi interpreti, in particolare Di Bartolomei, Falcao, Conti e Pruzzo. Protagonisti del tricolore della Roma anche Vierchowod al centro della difesa e l'austriaco Herbert Prohaska in mezzo al campo.

Nils Liedholm nella stagione 1982/83

I tifosi della Roma, tra cui Geppo, festeggiano lo scudetto con il tecnico Liedholm

Nils Liedholm nella stagione 1982/83 portato in trionfo dai tifosi della Roma

Nils Liedholm nella stagione 1982/83 portato in trionfo dai tifosi della Roma

La finale di Coppa dei Campioni e la terza Coppa Italia

Nel campionato 1983/84 Nils Liedholm guida la Roma scudettata fino alla finale di Coppa dei Campioni. Solo i calci di rigore finali impediranno alla squadra del tecnico svedese di arrivare sul tetto d'Europa dopo aver trionfato in patria.

Nils Liedholm

La consolazione di quella che sarà l'ultima stagione del ciclo vincente di Liedholm alla Roma si chiude con la conquista della Coppa Italia. Liedholm e Di Bartolomei alzano per la terza volta il trofeo nazionale prima di trasferirsi assieme al Milan.

Nils Liedholm

Liedholm allenatore della Roma con il suo caratteristico zuccotto di lana giallorosso.

I ritorni nel 1987 e nel 1997

Nel 1987 Dino Viola convince Liedholm a tornare nuovamente nella Capitale, dove allena la Roma per altre due stagioni.

Nils Liedholm in panchina con la Roma

Nel 1996/97 l'ultima avventura in giallorosso, stavolta sotto la presidenza Sensi, quando sostituisce assieme ad Ezio Sella, nel finale di campionato, il tecnico argentino Carlos Bianchi.

Nils Liedholm con Franco Sensi Nils Liedholm ad inizio stagione 1998/99

Le 12 stagioni di Liedholm alla Roma

StagionePosizioneNote
1973/74VIIINils Liedholm siede per la prima volta sulla panchina della Roma a stagione iniziata, subentrando a Scopigno all'ottava giornata.
1974/75IIIL'allenatore svedese riporta la Roma sul podio, i giallorossi chiudono al terzo posto.
1975/76XLiedholm viene confermato per la terza stagione dal presidente Anzalone.
1976/77VIIIPer l'unica volta nella sua storia giallorossa viene sostituito a stagione in corso. Prende il suo posto Trebiciani.
1979/80VIIDopo tre anni lontano dalla Capitale, il neo presidente Dino Viola riporta Nils Liedholm al timone della Roma. La coppia festeggia subito con la vittoria della Coppa Italia.
1980/81IILiedholm riporta la Roma a competere per la vetta della classifica e conquista la seconda Coppa Italia consecutiva.
1981/82IIII giallorossi guidati dallo svedese giocano un bel calcio in Italia e in Europa, la Roma resta sul podio della classifica.
1982/83IA distanza di 41 anni dal primo scudetto, la Roma di Liedholm si laurea Campione d'Italia.
1983/84IILiedholm guida la Roma in Coppa dei Campioni fino alla maledetta finale persa contro il Liverpool. Saluta la capitale con la terza Coppa Italia, a fine stagione si trasferisce al Milan con il suo pupillo Agostino Di Bartolomei.
1987/88IIIViola lo riporta per la terza volta alla guida della Roma e Nils Liedholm ottiene un discreto terzo posto.
1988/89VIIII risultati altalenanti gli costano la panchina, per 4 giornate viene sostituito da Luciano Spinosi ma poi viene richiamato.
1996/97XIIIA distanza di più di vent'anni dalla prima panchina in giallorosso, Liedholm torna per l'ultima volta alla guida della Roma, sotto la presidenza Sensi. Siede in panchina assieme ad Ezio Sella nelle ultime giornate di campionato in sostituazione dell'esonerato Carlos Bianchi.
Liedholm allenatore della Roma

Liedholm allenatore della Roma con il suo caratteristico zuccotto di lana giallorosso.