Italo Foschi

Il primo presidente dell'Associazione Sportiva Roma 1927

Italo Foschi nasce il 7 marzo 1884 a Corropoli, in provincia di Teramo, da Emanuele Foschi e Addolorata Bruni. Federale fascista dell'Urbe dal 1923, si occupò di riorganizzare le attività sportive in Italia. Nel 1926 insieme a Graziani e Mauro pubblicò la Carta di Viareggio in cui venivano istituiti il campionato nazionale unico, il calciomercato e il blocco degli stranieri. Nel 1927 fu artefice della fusione tra Alba, Fortutudo e Roman e diventò il primo presidente della neo nata Associazione Sportiva Roma.

ORDINE DEL GIORNO n.1 - "Presi accordi con l'Amministratore Delegato On. Igliori e sentito il parere del Presidente Onorario Comm. Guglielmotti, ho concretato le norme esecutive per la Costutuzione dell'Associazione Sportiva Roma..."

Uomo asciutto, di statura modesta, con gli occhiali "pince-nez" e l'immancabile sigaretta, Italo Foschi ricoprì l'incarico di presidente della Roma soltanto per il primo anno poiché nel 1928 divenne membro del direttorio federale di La Spezia.

La carriera politica gli riservò poi incarichi di prefetto a Macerata, Pola, Taranto, Treviso, Trento e, dal 24 settembre al 20 ottobre 1943, di commissario prefettizio a Belluno. Venne quindi collocato a "disposizione del Ministero dell'Interno" e, nel 1944, definitivamente messo "a riposo". Al termine della guerra fu condannato per aver aderito alla Repubblica Sociale Italiana.

Morì sugli spalti dello Stadio Nazionale il 20 marzo 1949, quando al termine dell'incontro della Lazio gli altoparlanti diedero lo notizia che la sua Roma aveva perso 2-0 a Genova contro la Sampdoria rischiando la retrocessione.

Fotografie di Italo Foschi

Nelle immagini fotografie di Italo Foschi, la targa in suo onore e una caricatura dell'epoca.

Il presidente Italo Foschi al Campo Testaccio e nella sua fotografia più celebre.

Foschi, oltre al calcio, s'interessava ed aveva praticato altri sport (lotta greco-romana e scherma), è questa la ragione per la quale lo vediamo ritratto in questo modo bizzarro nella caricatura di un giornale dell'epoca.

Ultima modifica di questa pagina: 14/02/2016

Pagine correlate

24 settembre... 1931, Semifinale Coppa Europa Centrale, ritorno. First Vienna-Roma 3-1 dopo quasi tutto l'incontro giocato in dieci per l'espulsione di D'Aquino, la Roma esce dalle coppe. 1933, Terza di campionato, prima vittoria stagionale a Firenze contro la Fiorentina. Segnano Ferraris IV e Guaita che realizza la prima doppietta. 1989, Roma-Cesena 1-0, decide un gol di Desideri.

Avvenimenti della storia della Roma Tutti gli avvenimenti di settembre nella storia della Roma.

Il quiz della Roma

ASR Talenti, sito dedicato alla Roma. Torna su - Mappa del sito - Privacy policy - Condividi