Pierino Prati

Pierino la peste

Biografia di Pierino Prati

Pierino Prati a segno nel derby della stagione 1974/75

Pierino Prati nasce a Cinisello Balsamo (MI) il 13 dicembre 1946. Cresciuto nelle giovanili del Milan esordì in serie A, dopo una stagione in prestito alla Salernitana, nella stagione 1965/66. Dopo un altro campionato in prestito al Savona torna in pianta stabile al Milan. Con la squadra della sua città vinse diversi trofei (1 campionato, 2 Coppa Italia, 1 Coppa dei Campioni con 3 gol di Prati nella finale contro l'Ajax, 2 Coppa delle Coppe e 1 Coppa Intercontinentale) diventando negli anni un beniamino dello stadio San Siro. Capocannoniere della serie A nel 1967/68 con 15 reti, conta in rossonero 209 presenze e 102 reti. Fu anche un calciatore della Nazionale con cui disputò 14 gare segnando 7 reti. Partecipò ai Campionati Europei che l'Italia vinse nel 1968 e giocò le gare di semifinale e finale.

Pierino Prati assieme ai tifosi della Roma
Un adesivo di Pierino la peste Prati

Pierino Prati allenatore

A cavallo tra gli anni 80 e 90 Prati intraprese una breve carriera d'allenatore: nel 1988/89 guida la Solbiatese, squadra di Varese, alla promozione in serie C2, l'anno dopo riprova l'impresa con il Bellinzago ma arriva solo al terzo posto, poi nel 1990/91 allena la Pro Patria di Busto Arsizio ma si dimette alla ventesima giornata. In seguito ha collaborato con il Milan.

Prati esulta dopo un gol

Carriera di Prati alla Roma

Pierino Prati nella stagione 1973/74Nell'estate del 1973 la Roma decide di portare l'attaccante all'ombra del cupolone e si aggiudica le prestazioni dell'allora ventisettenne Pierino Prati per 750 milioni di lire. In molti pensavano che l'attaccante meneghino fosse ormai appagato dai successi e sulla via del tramonto calcistico, invece "Pierino la peste", a suon di gol, dimostrò il contrario. In rete già nella prima gara di campionato contro il Bologna (partita che vide anche il primo gol in serie A di Agostino Di Bartolomei), nella prima stagione in giallorosso realizza 8 marcature.

Pierino Prati nella stagione 1974/75 Il campionato successivo è il suo migliore nella Roma che peraltro, dopo molti anni vissuti a metà classifica, riesce a riconquistare un posto sul podio del campionato italiano chiudendo la stagione al terzo posto. Prati è sicuramente uno dei protagonisti di quell'ottimo traguardo: segna 14 reti in 29 gare (più altre 8 nelle 10 partite di Coppa Italia) e conduce la Roma ad un piazzamento che mancava da ben vent'anni. Tra le reti realizzate nel campionato 1974/75 c'è quella nel derby, che risultò decisiva ai fini del risultato e sancì il soprasso della Roma sulla Lazio campione d'Italia in carica. Nei due campionati successivi purtroppo Prati è vittima di alcuni infortuni che ne pregiudicano la presenza e le prestazioni. In totale dal 1975 al 1977 disputa 45 partite andando in gol 11 volte, molto meno delle 65 presenze e 30 reti collezionate nelle prime due stagioni in giallorosso. A ottobre 1977 si trasferisce alla Fiorentina, poi torna al Savona dove, nel 1981, appende gli scarpini al chiodo.

Pierino Prati nella stagione 1974/75 sulla copertina del Guerin Sportivo Pierino Prati nella stagione 1974/75 sulla copertina dell'Intrepido Pierino Prati nella stagione 1976/77 sulla copertina di Boy

Nelle foto qui sopra il centravanti Prati ritratto su tre copertine di quegli anni del Guerin Sportivo, Intrepido e Boy.

Prati omaggiato dai tifosi romanisti all'Olimpico

Prati omaggiato dai tifosi romanisti all'Olimpico

Ultima modifica di questa pagina: 18/02/2016

25 giugno... 1939, Amichevole in Germania. Stoccarda Stuttgard-Roma termina a reti inviolate, 0-0. 1945, Amichevole contro il Frascati, Amedeo Amadei nelle file della squadra dei Castelli. 7-1 per la Roma.

Avvenimenti della storia della Roma Tutti gli avvenimenti di giugno nella storia della Roma.

Il quiz della Roma

ASR Talenti, sito dedicato alla Roma. Torna su - Mappa del sito - Privacy policy - Condividi