Francisco Ramon Lojacono

Biografia di Francisco Lojacono

Francisco Ramon Loiacono, italianizzato in Lojacono nasce a Buenos Aires l'11 dicembre 1935 e cresce calcisticamente nel San Lorenzo, club del Boedo, quartiere della capitale argentina. Dopo aver disputato due campionati in patria ed il Campionato Sudamericano con la nazionale Argentina (concluso al terzo posto), a 21 anni viene ingaggiato in comproprietà dalla Fiorentina campione d'Italia e dal Vicenza, con l'accordo per farlo giocare in Veneto nella prima stagione.

Esordisce in serie A con i biancorossi nel gennaio 1957 e con 11 reti in 18 partite è decisivo per la salvezza conquistata dal Vicenza. Al termine di questa prima bella stagione si trasferisce in riva all'Arno. Il suo primo tecnico in viola è la bandiera romanista Fulvio Bernardini. Con la Fiorentina conquista tre secondi posti consecutivi e due Coppa dell'Amicizia italo-francese. Segna 32 gol in 91 gare giocando principalmente da esterno d'attacco e non da centravanti come avrebbe preferito.

Lojacono alla Roma

Viene acquistato dalla Roma del presidente Anacleto Gianni nell'estate del 1960, per 100 milioni di lire e i cartellini di Zaglio e Da Costa, allo scopo di rafforzare ulteriormente il reparto d'attacco già esplosivo, composto da Selmosson, Schiaffino, Orlando e Manfredini. "Agli avversari serviranno due portieri", si diceva a Roma dopo il suo acquisto. Le previsioni non furone smentite perché la Roma fu molto prolifica in quegli anni, tuttavia l'unico trofeo che Lojacono riuscì ad alzare nel suo periodo in giallorosso fu la Coppa delle Fiere del 1961. Il contributo di Lojacono nella conquista del trofeo europeo fu notevole, in quanto segnò ben 11 reti in 14 gare.

Nella Capitale con il passare degli anni, oltre alla sua fama calcistica, si accresce quella di playboy. Nel periodo della Dolce Vita romana stringe amicizia con le star dell'epoca quali Renato Rascel, Walter Chiari, Vittorio Gassaman e Anna Magnani, con la quale una notte balla il tango in strada fino alle cinque del mattino: "Ero il suo maestro e danzare quando sta sorgendo l'alba e i lampioni sono ancora accesi è quanto di più bello possa capitare". In quel periodo ha un flirt con la giovane attrice e cantante Claudia Mori.

Lojacono resta alla Roma per tre campionati, dal 1960 al 1963, quando torna per un ultima stagione alla Fiorentina prima di giocare con Sampdoria, Alessandria e Legnano. Il periodo alla Roma coincide anche con quello in cui veste la maglia della Nazionale italiana. In azzurro Lojacono vanta 8 presenze e 5 reti. In carriera, nei quindici anni disputati in Italia, ha segnato più di 100 reti. Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo ha intrapreso la carriera di allenatore in serie D e C, conquistando anche alcune promozioni. Tra le squadre guidate Latina, Benevento e Livorno.

Francisco Lojacono è morto a Palombara Sabina il 19 settembre 2002, all'età di 67 anni, per complicazioni sovvenute a seguito di un'operazione ai polmoni.

Francisco Ramon LojaconoFrancisco Ramon Lojacono

Francisco Ramon Lojacono con le maglie della Roma e dell'Italia.

Lojacono con i compagni d'attacco Schiaffino, Orlando e Manfredini

Lojacono con i compagni d'attacco Schiaffino, Orlando e Manfredini.

Francisco Ramon Lojacono

Francisco Ramon Lojacono

Un primo piano dell'attaccante Francisco Ramon Lojacono.

Francisco Ramon Lojacono