Paolo Barison

Paolo Barison, un angelone giallorosso

Paolo Barison con la maglia della RomaPaolo Barison cresce calcisticamente nel Vittorio Veneto e nel Venezia, dove appena diciottenne contribuisce con i suoi 9 gol alla promozione della squadra in serie B. Passa al Genoa e in tre stagioni realizza 30 gol confermandosi attaccante di razza. La squadra ligure viene retrocessa per il sospetto di aver "aggiustato" una partita e Barison si accasa al Milan dove conquista lo scudetto nel 1962 e la Coppa dei Campioni l'anno successivo.

Dopo l'esperienza in rossonero passa alla Sampdoria dove gioca per due anni prima di approdare alla Roma. Nella capitale, con la casacca numero 11, realizza 13 gol in due campionati e si guadagna la maglia della Nazionale ed un biglietto per i Mondiali in Inghilterra. L'Italia guidata da Fabbri esce dopo le tre gare del girone a causa delle sconfitte contro URSS e Corea.

Nell'estate del 1967, Barison lascia la Roma per accasarsi al Napoli dove rimane tre campionati. Successivamente disputa una stagione in serie B con la Ternana prima di un'ultima annata al Bellaria, in serie D.

Appende definitivamente gli scarpini al chiodo, dopo un'esperienza in Canada con la squadra Toronto Metros, al termine della stagione 1973/74, disputata in serie D con il Genova Levante.

Nel 1976 intraprende la carriera di allenatore, sostituendo Giovanni Trapattoni nelle ultime giornate di campionato sulla panchina del Milan. In seguito allenò soltanto per una stagione la Pro Patria e fece l'osservatore per il Torino.

Paolo Barison muore in un tragico incidente stradale avvenuto il 17 aprile 1979, al rientro dal week-end pasquale, sull'Autostrada dei Fiori. In macchina con lui l'amico e collega di una vita, Luigi Radice, che pur riportando gravi ferite grazie al cielo si salva. Qui sotto il quotidiano Il Giornale riporta la terribile notizia dell'incidente avvenuto ai due calciatori.

L'articolo di giornale che riporta la notizia della morte di Paolo Barison
L'articolo di giornale che riporta la notizia della morte di Paolo Barison

Paolo Barison andrebbe ricordato per tanti motivi...

Paolo Barison con la maglia della Roma Paolo Barison con la maglia della Roma Paolo Barison, un angelone giallorosso

Paolo Barison andrebbe ricordato perché smise di studiare pur di giocare a pallone...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché quando partiva non lo fermavi...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché nella mischia di Chelsea, una delle partite più dure e violente che la Roma ha mai disputato, lui era in campo...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché allo Stamford Bridge dopo la tripletta di Venables, lui ha fatto 3 a 1...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché in due campionati in giallorosso ha segnato 13 gol...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché "Samp-Roma 0-1 Barison"...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché "Roma di Pugliese Inter di Herrera 2-0 Benitez Barison...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché "Atalanta-Roma 0-2 Leonardi Barison su rigore"...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché "Roma-Samp 1-0 Barison...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché "Roma-Inter 2-2 Barison Mazzola Spanio Suarez"...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché "Roma-Bologna 3-1 Spanio Leonardi Barison"...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché segnò ancora a Bergamo in un 2-4 da almanacco....

Paolo Barison andrebbe ricordato perché la mise dentro anche a Foggia, a Brescia e a Torino

Paolo Barison andrebbe ricordato perché a Cagliari "Barison Riva Riva"

Paolo Barison andrebbe ricordato perché a Venezia nella sua penultima gara in giallorosso ne fece due...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché con la Roma arriva in Nazionale e parte per i mondiali in Inghilterra...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché contro la Polonia segna tre gol e al terzo si fa male alla caviglia per l'impeto nel tiro...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché al Mondiale segna contro il Cile all'esordio e gioca la gara contro la Corea...

Paolo Barison andrebbe ricordato perché in quelle due stagioni ha fatto sognare tanti tifosi giallorossi...