I romanisti arrivano in ventimila unità allo stadio di Pisa per aiutare la Roma nel momento più delicato di quella stagione. Falcao mantiene la promessa fatta una settimana prima e dopo 13 minuti raccoglie un traversono di Chierico e mette alle spalle di Mannini. Raddoppia il capitano.

Primo pareggio casalingo a reti bianche. La gara si conclude così dopo un gol fantasma non concesso ai friuliani. Falcao, a Tancredi battuto, scaccia dalla porta un colpo di testa di Edinho. Dentro o fuori?

I viola vanno in vantaggio con Massaro ma subiscono il ritorno della Roma che segna con Pruzzo e Prohaska su rigore.
Romanisti a Firenze

Contro un Catanzaro derelitto ed in una giornata caldissima la Roma trova il gol prima su punizione con il suo capitano e poi, nella ripresa, in un'azione tutta di prima finalizzata da Pruzzo. Al momento della punizione di Agostino partirono dei fischi dal settore Monte Mario..

Il gol annullato dall'arbitro Bergamo ad Altobelli è il brivido dell'ultimo ostacolo nella strada della Roma verso il suo secondo scudetto.

La curva Sud, memore dei fischi della gara col Catanzaro espone questo striscione: << Ricorda, tifoso senza cuore: hai fischiato la Roma tricolore >>. Falcao su punizione al 38' porta Roma in vantaggio. La Juve a Torino è sotto di due gol e siamo campioni d'Italia per quasi un'ora. Poi i gol di Platinì e Bettega rimettono i tappi alle bottiglie di champgne. Serve ancora un punto e bisogna trovarlo tra Marassi e l'ultima gara in casa con il Torino.
   

Esodo romanista a Genova, tra i tifosi al seguito anche l'ex portiere giallorosso e capitano dello scudetto '42 Guido Masetti. Bastano 13 minuti e la Roma è in vantaggio, ha segnato Pruzzo di testa. Siamo campioni d'Italia e la suadra tira i remi in barca, aspettando quasi il gol del pareggio del Genoa (bisognoso di un punto per la salvezza) che arriva al 42'. Simpatico aneddoto su Bruno Conti che a dieci minuti dal termine dell'incotro e nell'imminenza dell'invasione di campo mette la catenina dello scarpino. Al triplice fischio dell'arbitro D'Elia esplode la gioia al Marassi e per tutta Roma. Il presidente Viola dichiara negli spogliatoi <<La Roma ed i suoi tifosi escono finalmente dalla prigionia del sogno>>.
In campo in questa memorabile giornata: Tancredi, Nappi, Vierchowod, Righetti, Falcao, Nela, Chierico, Ancelotti, Pruzzo, Di Bartolomei, Conti. A disposizione di Liedholm Superchi, Maldera, Valigi, Faccini e Iorio.
8 maggio 1983, a Genao la Roma e' campione d'Italia
8 maggio 1983, a Genao la Roma e' campione d'Italia 8 maggio 1983, a Genao la Roma e' campione d'Italia
Genao, l'invasione di campo dei tifosi giallorossiGenao, l'invasione di campo dei tifosi giallorossi
Bruno Conti mentre festeggia negli spogliatoi La squadra mentre festeggia negli spogliatoi. La Roma è campione d'Italia per la seconda volta nei suoi neanche sessant'anni di storia.Lo scudetto ritorno da questa parte del Tevere dopo che la lazie l'aveva vinto nel 74.

Passerella giallorossa all'Olimpico imbandierato e stracolmo di tifosi. L'atmosfera è emozionante. I gol saranno realizzati da Pruzzo su rigore Falcao e Conti. Negli ultimi minuti la possibilità di diventare a tutti gli effetti Campioni d'Italia per Franco Superchi e Paolo Giovannelli. Si conclude così il campionato 82-83:
Roma 43, Juventus 39, Inter 38, H.Verona 35, Fiorentina 34, Udinese 32, Sampdoria 31, Torino 30, Avellino e Napoli 28, Pisa Genoa ed Ascoli 27, Cagliari 26, Cesena 22, Catanzaro 13.
A Circo Massimo Venditti intona Grazie Roma , è il concerto celebrativo dello scudetto. Da questo verrà tratto il 33 giri Circo Massimo . Alla festa scudetto Masetti regalerà a Tancredi uno dei due scarpini indossati nel vittorioso torneo del 1942. Tanredi donerà il prezioso oggetto alla società.

La Curva SudTricolore in Curva Sud

CURVA SUD NEL GIORNO DELLO SCUDETTO
CURVA SUD NEL GIORNO DELLO SCUDETTO
Il giro di campo
Scudetto 83, i giornali del giorno dopo

Le altre partite
<< dalla prima alla terza
<< dalla quarta alla dodicesima
<< dalla tredicesima alla ventunesima
collezionismo 82/83 >>
foto dell'esultanza per lo scudetto >>

campionato 81/82
- campionato 83/84

Ultima modifica di questa pagina: 27/01/2016

25 maggio... 2015, La Roma batte 2-1 la lazio e guadagna il secondo posto e l'accesso diretto ai gironi della prossima Champions League. Iturbe porta in vantaggio la Roma, Djorjevic pareggia ma a dieci minuti dalla fine Yanga-Mbiwa segna la rete della vittoria.

Avvenimenti della storia della Roma Tutti gli avvenimenti di maggio nella storia della Roma.

Il quiz della Roma

ASR Talenti, sito dedicato alla Roma. Torna su - Mappa del sito - Privacy policy - Condividi