21 ottobre... 1928, 4-0 al Prato nella quarta di campionato, segna 3 volte Chini poi Volk. 1962, Sesta di campionato,a Ferrara Spal-Roma 3-0.Durante l'incontro si infortunano Menichelli ed il portiere Cudicini, tra i pali va l'attaccante Lojacono.

Avvenimenti della storia della Roma Tutti gli avvenimenti di ottobre nella storia della Roma.

Il quiz della Roma



Dopo il gol dell'austriaco Herbert Prohaska, l'Ascoli riesce a riequilibrare il risultato. A nove minuti dalla fine però un calcio di rigore trasformato da Pruzzo permette di tirare alla Roma di conquistare i due punti. Carlo Mazzone, allenatore dei bianconeri, abbandona il campo infuriato. I giallorossi tornano in vetta alla classifica.

I giallorossi si presentano a Napoli con dei precedenti da incubo: nelle ultime undici partite al San Paolo infatti la Roma aveva collezionato un solo pareggio e ben dieci sconfitte. Quando al primo minuto di gioco gli azzurri vanno in vantaggio con Pellegrini la storia sembra ripetersi per l'ennesima volta. Iorio, Nela ed infine un superbo Odoacre Chierico invece ribaltano la situazione e l'incontro finisce 1-3 per i giallorossi.

Bruno Conti, rientrato in gioco dopo il mondiale spagnolo, fa il suo debutto davanti al pubblico dell'Olimpico. Anche Carlo Ancelotti dopo più di anno di riabilitazione è pronto a tornare in campo. La Roma ritrova così due dei suoi campioni che contribuiranno alla vittoria finale. La gara contro i romagnoli viene vinta 1-0 con un gol su colpa di testa del bomber Pruzzo.

La Roma interpreta un primo tempo da favola: va in rete con Chierico e gestisce senza particolari tremori il ritorno bianconero. Nel secondo tempo però prima Platini e poi un inserimento del difensore Scirea permettono alla Juventus di ribaltare il risultato. Nel sottopassaggio Falcao si scontra con il manager dei piemontesi Giuliano. Nonostante la sconfitta la Roma resta prima in classifica assieme al Verona ma i bianconeri accorciano e si portano ad una lunghezza.

Nel primo tempo i giallorossi chiudono in svantaggio per una rete a zero. Nella ripresa soltanto ad un quarto d'ora dalla fine finalmente Pruzzo trova il pareggio. Realizza un calcio di rigore e sei minuti dopo concede il bis portando la Roma in vantaggio. Aldo Maldera mette al sicuro il risultato segnando il 3-1 finale.

Il brasiliano Falcao porta in vantaggio la Roma in apertura e i giallorossi sembrano riuscire a mantenere il vantaggio fino alla fine quando, al minuto 80, un uscita avventata del portiere Franco Tancredi spalanca la porta al pareggio bianconero realizzato da Surjak. In vetta la Roma viene ripresa dal Verona, con la Juventus sempre dietro 1 punto.

Roma in vantaggio con il gol di Pruzzo, alla quarta marcatura in campionato. Ospiti che pareggiano con Giancarlo Antognoni, bandiera dei toscani e campione del mondo in estate con l'Italia. A questo punto si scatena un altro azzurro campione del mondo, Bruno Conti, che con una fantastica doppietta risolve una gara complicata. Il Verona viene fermato in casa dal Cagliari e grazie alla vittoria contro i viola la Roma è al primo posto da sola.
   

La Roma sciupa una decina di occasioni da rete non riuscendo a sbloccare il risultato di 0-0. A fine gara il sorriso le viene restituito dalla notizia della Juventus sconfitta 2-0 ad Ascoli dai bianconeri di Carletto Mazzone.

"Comanda Falcao" titolerà il giorno dopo la Gazzetta dello Sport, il quotidiano sportivo milanese. Questo perchè durante l'incontro il brasiliano effettuerà una prestazione superlativa coronata con un gol da cineteca su calcio di punizione. Il secondo gol, che mette al sicuro il risultato, lo realizza Maurizio Iorio.
 

Dalla prima alla terza giornata >>
Dalla quarta alla dodicesima giornata >>
Dalla tredicesima alla ventunesima giornata >>
Dalla ventiduesima alla trentesima giornata >>
Collezionismo sulla stagione 1982/83 >>
Le foto dell'esultanza per il secondo scudetto >>

Campionato 81/82
Campionato 83/84

 

ASR Talenti, sito dedicato alla Roma. Torna su - Mappa del sito - Privacy policy - Condividi