Vincenzo Montella autore di una tripletta.
Rudi Voeller.

Primo Tempo.
La Roma ha una fiammata al primo minuto con un'azione corale splendida che porta Corvia alla battuta ma è subito il Messina a dettare i ritmi della gara.
In pochi minuti dal 7' all'11' i padroni di casa producono 4 azioni da gol di cui un paio insidiose che mettono in risalto l'ottimo stato di forma del portierone giallorossi Ivan Pelizzoli . L'estremo difensore allenato da Claudio Filippi blocca con sicurezza tutti i tentativi di battuta a rete dei Messinesi .
Primo giallo per Donati che attacca irregolarmente Dacourt a centrocampo. Al 17' la prima azione da gol dei giallorossi. Candela prova il tiro a giro sul palo lontano con l'interdo destro, fuori di non molto.
Al 19' Collina punisce l'intervento di Mexes a centro area con il calcio di rigore . Il difensore francese staccando da terra per colpire di testa si appoggia sulle spalle dell'attaccante del Messina impedendogli di saltare. Il calcio di rigore concesso anche se netto è perlomeno generoso.
Parisi , tiratore scelto del Messina, spiazza Pelizzoli e segna l'1-0 per i padroni di casa .
Al 28' splendida azione della Roma che porta al tiro Candela al centro dell'area, provvidenziale la deviazione in corner di Storari , portiere del Messina .
Ancora insidiosa la Roma che sfiora il pari con Panucci di testa da calcio d'angolo al 34' ma un minuto dopo una splendida sponda di testa di Mancini trova Corvia al centro dell'area, rapidissimo il giovane attaccante giallorosso imbecca Montella che di sinistro insacca il meritato pareggio. 1-1
Ammoniti Dacourt e Coppola per reciproche scorrettezze al 45', due minuti di recupero e tutti negli spogliatoi.

SECONDA DI CAMPIONATO

MESSINA-ROMA 4-3 (1-1)
MARCATORI: Parisi (M) su rigore al 21' pt, Montella (R) al 35' pt, Sullo (M) al 1' st, Montella (R) al 19' st e al 23' st, Giampà (M) al 29' st, Zampagna (M) al 35' st.
MESSINA (4-4-2): Storari, Zoro, Fusco (al 25' s.t. Zanchi), Rezaei, Parisi, Giampà, Donati, Coppola, Sullo (al 35' s.t. Conte), Zampagna, Di Napoli (al 14' s.t. Iliev). (Eleftheropoulos, Rafael, Cucciari, Amoruso). All. Mutti.
ROMA (4-4-2): Pelizzoli, Panucci, Mexes, Ferrari, Cufré, Mancini, Candela (al 17' s.t. Delvecchio), Dacourt, Perrotta, Montella (al 28' s.t. Aquilani), Corvia (al 16' s.t. Mido). (Curci, Sartor, Scurto, De Rossi). All. Voeller.
ARBITRO: Collina di Viareggio.
AMMONITI: Donati, Sullo, Coppola, Dacourt, Mido, Cufré e Zampagna.

 

 

 

 

Secondo Tempo.
Pronti via e la Roma è già sotto. Zampagna tira da fuori area, Pelizzoli ribatte ma la palla colpisce il palo e finisce sui piedi di Sullo che da due passi mette in rete. 2-1 per il Messina .
La reazione della Roma è perentoria e al 10' Storari si supera su botta al volo di Montella da pochi metri. Passano 5 minuti e Corvia sfioral'incrocio dei pali di sinistro da centro area. La gara è spettacolare e ricchissima di azioni da gol.
17' Corvia e Candela lasciano il campo a favore di Mido e Delvecchio . Al 19' grandissimo Vincenzo Montella che in azione solitaria si accentra palla al piede fino all'altezza della mezza luna dell'area avversaria e lascia partire una rasoiata che si infila precisa all'angolino sul palo lontano. 2-2.
Mido prende il cartellino giallo per intervento in gioco pericoloso ma è proprio l'attaccante egiziano che al 23' confeziona di testa un assist millimetrico per Montella che di destro al volo sottomisura porta in vantaggio la Roma segnando la sua personale tripletta . 3-2
Straordinario Montella che in una partita e mezza (contro la Fiorentina ha giocato solo il secondo tempo) ha segnatop 4 gol.
Il numero 9 giallorosso lascia il posto ad Aquilani.
Un minuto più tardi al 28' minuto il Messina trova il pareggio . Parisi dal limite dell'area tira in porta da calcio di punizione, il pallone filtra dalle maglie della barriera e si blocca davanti ai piedi di Giampà che tira a botta sicura all'angolo della porta di Pelizzoli .
Al 33' il Messina passa in vantaggio , la difesa giallorossa è impreparata sul un lancio lungo dalla difesa e Zampagna , solo davanti a Pelizzoli , lo batte con un preciso pallonetto.  4-3 per il Messina

I giallorossi tentano il tutto per tutto ma non riescono a confezionare azioni da gol anche perchè i padroni di casa sono arroccati in difesa. All'ultimo secondo addirittura la Roma rischia di subire in contropiede il quinto gol ma Pelizzoli riesce a neutralizzare il tentativo dell'attaccante Messinese.
Collina dopo 4 minuti di recupero fischia la fine, la Roma perde fuoricasa a Messina per 4-3.

 

Ultima modifica di questa pagina: 03/01/2016

26 giugno...1927, Italo Foschi annuncia che la Roma a partire dal '29 giocherà a campo Testaccio. Nel frattempo lo stadio sarà il Motovelodromo Appio, a quattro chilometri di distanza dal capolinea dei mezzi pubblici di Porta San Giovanni. 1932, La Roma becca 3 gol dalla Lazio in amichevole. 1952, Il conte Romolo Vaselli diventa il nuovo presidente della Roma. 1955, Coppa Europa Centrale, quarti d'andata a Novi Sad, Vojvodina-Roma 4-1. Gol giallorosso di Nyers. 1984, Finale di ritorno di Coppa Italia, Roma-Verona 1-0 autorete di Ferroni.Clicca qui per andare alla pagina.

Avvenimenti della storia della Roma Tutti gli avvenimenti di giugno nella storia della Roma.

Il quiz della Roma

ASR Talenti, sito dedicato alla Roma. Torna su - Mappa del sito - Privacy policy - Condividi