20 febbraio... 1991, La Roma batte la Juventus a Torino 0-2 e guadagna l'accesso alle semifinali di Coppa Italia. Segnano Berthold e Rizzitelli. 2011, Genoa-Roma 4-3, debacle della Roma al Marassi. In vantaggio di tre reti nel primo tempo viene rimonontata nella ripresa. Al termine della gara il tecnico Claudio Ranieri rassegna le dimissioni.

Avvenimenti della storia della Roma Tutti gli avvenimenti di febbraio nella storia della Roma.

Il quiz della Roma

Clicca per ingrandirla

ritorno mercoledì 3 marzo

GAZIANTEPSPOR-ROMA 1-0
(primo tempo 1-0)

GAZIANTEPSPOR (3-5-2): Omer; Mehmet, Hakan, Ibrahim; Ilhan, Bouazizi, Johnson (Devran dal 46' s.t.), Yusuf, Bulent; Jaziri (Hasan dal 42' s.t.), Lazarov (Erdal dal 32' s.t.). (30 Kaya, 23 Bekir, 10 Erhan, 14 Sedat). All. Nurullah.

ROMA (3-4-1-2): Zotti; Zebina, Dellas, Chivu (Samuel dal 29' s.t.); Mancini, De Rossi, Dacourt (Tommasi dal 40' s.t.), Lima; D'Agostino (Emerson dal 9' s.t.); Carew, Delvecchio. (3 Lupatelli, 2 Panucci, 28 Wahab, 25 Cerci). All. Capello.

ARBITRO: Baskakov (Russia).


NOTE: serta fresca, terreno in buone condizione. Angoli: 8-4 per la Roma. Recupero: 1' nel p.t., e 5' nel s.t.. Ammoniti: Zebina e Ilhan per gioco scorretto. Spettatori: 18 mila circa.

Capello: "Non sono sorpreso, loro sono una buona squadra rapida e aggressiva. Noi non abbiamo giocato una buona partita, non abbiamo mai dato intensità al gioco limitandoci al possesso palla. Il gol del vantaggio li ha favoriti permettendo loro di impostare la gara di rimessa.Se Carew avesse segnato sarebbe andata diversamente. Non parlo mai delle assenze e sono fiducioso per il ritorno"

 

ASR Talenti, sito dedicato alla Roma. Torna su - Mappa del sito - Privacy policy - Condividi